BlueHost vs GoDaddy Comparison 2020: revisione affiancata

0

Con tonnellate di aziende nel settore dell’hosting web, è molto difficile scegliere la migliore. Sia BlueHost che GoDaddy sono nomi noti. BlueHost è famoso per i suoi servizi di hosting mentre GoDaddy ha fatto il suo nome principalmente a causa della registrazione del dominio e, successivamente, ha iniziato i servizi di hosting.


Entrambi mirano a fornire l’hosting a tariffe basse. Entrambi hanno molti clienti felici. Quindi, per risolvere questo mistero che è il migliore, lo facciamo BlueHost vs Godaddy confronto fianco a fianco. Ci auguriamo che questo confronto ti sia di grande aiuto nel selezionare quale è meglio per te.

GoDaddy vs BlueHost Riepilogo rapido

BlueHost è uno dei migliori provider di hosting WordPress e offre un nome di dominio gratuito per un anno quando acquisti un piano di hosting. Se hai intenzione di utilizzare WordPress CMS, scegliere BH sarebbe un’ottima opzione.

GoDaddy è il registrar di domini più economico e puoi acquistare il tuo dominio a soli $ 0,99 per il primo anno. Ma non consigliamo di utilizzare l’hosting da loro. I loro piani sono un po ‘costosi di BlueHost.

BlueHost vs GoDaddy Review 2020 (confronto affiancato)

uptime

L’uptime è un periodo durante il quale il tuo sito è online su Internet e le persone possono accedere al tuo sito o acquistare i tuoi prodotti. Pertanto, i tempi di inattività eccessivi influiranno sulla tua attività e reputazione. BlueHost non offre alcuna garanzia di operatività mentre GoDaddy offre una garanzia del 99,9%.

Ma offrire la garanzia non è sufficiente, guarda le statistiche qui sotto.

Durante il periodo di test, abbiamo riscontrato che nella maggior parte del mese i server BlueHost Uptime era del 99,99% e addirittura del 100% in alcuni mesi. Mentre GoDaddy non si sta concentrando sui tempi di attività dei suoi server ed è per questo che affrontiamo un minimo del 99,85% e un massimo del 99,99%. Inoltre, riescono a consegnare il 100% due mesi di seguito.

Per esperienza personale, abbiamo scoperto che Bluehost è migliore di GoDaddy in termini di stabilità del server.

Vincitore: BlueHost

  • Ti potrebbe piacere anche leggere: alternative Pingdom e strumenti simili

Velocità / Tempo di caricamento

Il tempo di caricamento del sito Web è la quantità di tempo per caricare completamente una pagina. Se il caricamento del tuo sito richiede più di 3 secondi, gli utenti saranno frustrati e alla fine lasceranno il tuo sito. Inoltre, i siti Web lenti sono la causa del basso posizionamento nei motori di ricerca. Ma secondo i nostri test, utilizzando lo strumento Pingdom e GTMetrix, BlueHost offre prestazioni migliori rispetto a GoDaddy.

Il tempo medio di caricamento del sito Web ospitato da BlueHost è inferiore a 796 ms mentre GoDaddy impiega quasi 3,54 secondi per caricare una pagina. Qui nota che installiamo WordPress su entrambi e non installiamo nessuno dei plugin. Sicuramente non abbiamo riscontrato i tempi di caricamento elevati della pagina con GoDaddy, ci sono anche tonnellate di lamentele da parte dei clienti in merito ai tempi di attività e ai server a bassa velocità di BBB.

Un altro modo per ridurre il tempo di caricamento della pagina è CloudFlare, che ha creato la cache di contenuti statici del tuo sito in modo da consegnare rapidamente la prossima volta. BlueHost include un’opzione CloudFlare integrata nel loro pannello e devi solo premere alcuni clic per attivarla, ma GoDaddy non include un’opzione così utile, questo significa che se vuoi abilitarla, fallo manualmente.

Vincitore: BlueHost

Servizio Clienti

Non importa se sei un esperto, non puoi dire che puoi gestire tutti i problemi. La tecnologia cambia di giorno in giorno e nuovi problemi in tempo reale sorgono in qualsiasi momento. Pertanto, avrai bisogno di un team di supporto esperto e competente per far fronte a problemi gravi. Entrambe le società forniscono servizi di supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, via telefono e biglietti.

Ma BlueHost fornisce anche assistenza istantanea tramite Live Chat tramite la quale puoi chiedere aiuto in qualsiasi momento 24/7/365. Secondo la nostra esperienza, il loro team di supporto è abbastanza veloce, educato e risponde in pochi minuti. D’altra parte, Godaddy non ha offerto un’opzione di chat live 24/7. Inoltre, GoDaddy ha molti reclami quando si tratta di supporto tecnico

A volte a causa di alcuni problemi, la società non è in grado di fornire assistenza sul posto, ma al momento desideri la soluzione. Una knowledge base è un luogo in cui la società ha raccolto dati su tutti gli argomenti e le domande frequenti.

Entrambi i fornitori hanno mantenuto tonnellate di linee guida. Quindi, in quel momento, invece di aspettare, visita il centro assistenza dell’azienda, che è gestito sul loro sito ufficiale. Lì puoi cercare i problemi e le soluzioni. Inoltre, entrambi offrono anche un forum della comunità in cui è possibile pubblicare i tuoi problemi.

Vincitore: BlueHost (live chat 24/7)

Confronto delle funzionalità di hosting BlueHost e GoDaddy

In questo confronto BlueHost vs GoDaddy, il tempo di attività, i prezzi e le funzionalità di assistenza ai clienti sono una delle caratteristiche indispensabili, ma non sono sufficienti. Dobbiamo confrontare tutte le funzionalità di spicco che sono i requisiti di base di ogni blog e sito Web.

Larghezza di banda

In parole semplici, la larghezza di banda è la quantità di traffico che un sito Web può gestire. Entrambi offrono una larghezza di banda illimitata su tutti i loro piani.

Vincitore: Cravatta

Spazio web

Lo spazio web è il luogo in cui vengono archiviati tutti i file, le immagini, i video e i contenuti di testo dei siti Web. GoDaddy offre 100 GB di spazio di archiviazione nel suo piano Economy (piano molto semplice) mentre BlueHost offre 50 GB (è più che sufficiente, in genere i siti Web non ne accettano così tanto).

Vincitore: Vai papà

Sito Web, domini e sottodomini

Sia BlueHost che GoDaddy offrono di ospitare un sito Web e 25 sottodomini nei loro piani di base. Inoltre, entrambe le società ti offrono un nome di dominio gratuito al momento della registrazione per un piano di hosting.

Vincitore: Cravatta

di riserva

Il backup è proprio come il salvavita del tuo sito. Quando hai incasinato il tuo sito a causa di alcuni plugin o di qualsiasi tipo di modifica, allora cosa fai? Ecco il modo breve, semplice e sicuro per ripristinare i file di cui è stato eseguito il backup.

BlueHost include una funzione di backup gratuita, che esegue automaticamente il backup settimanale mentre GoDaddy addebita $ 1,99 / mese. per il backup & ristabilire.

Vincitore: BlueHost

Installazioni CMS

L’installazione di CMS non è mai facile come prima, gli sviluppatori lo rendono facile soprattutto per i neofiti che non hanno competenze molto limitate. Ora tramite il programma di installazione in 1 clic, puoi installare molte applicazioni in pochissimo tempo.

Se vuoi installare WordPress, che è il CMS più popolare e leader, allora c’è un’opzione separata di “WordPress” nel Cpanel. Richiede solo pochi clic e il gioco è fatto.

Vincitore: Cravatta

Offerte di marketing

In che modo le persone vengono a conoscenza della tua attività? La risposta è “Pubblicità”. Devi pubblicizzare il tuo blog e il tuo sito Web, ovvero sensibilizzare sulla tua esistenza. Ma la pubblicità non è gratuita, devi spendere dei bei soldi.

Bluehost non offre credito pubblicitario nel suo piano “Base”. Ma se hai intenzione di acquistare un piano “Plus” o “Prime”, la buona notizia è che offrono credito gratuito di $ 200 Ads insieme all’hosting. Ma GoDaddy non include tale offerta in nessuno dei suoi piani.

Vincitore: BlueHost

Politica di rimborso

È il periodo di tempo durante il quale è possibile effettuare una richiesta di restituzione dei fondi. Succede quando non ti sei accontentato dei servizi della compagnia e desideri riavere indietro i tuoi soldi.

BlueHost offre una garanzia di rimborso di 30 giorni. Ma dopo 30 giorni hai ancora la possibilità di ottenere un rimborso proporzionale.

D’altra parte, GoDaddy offre solo 30 giorni per chiedere un rimborso. E se hai acquistato un piano mensile (meno di un anno), ricevi solo 48 ore per richiedere il rimborso.

Vincitore: BlueHost

Recensione dei piani di hosting GoDaddy e BlueHost

Ultimi piani di hosting BlueHost

BlueHost ha tre piani; basic, plus e prime. Il piano “base” sembra un po ‘limitato in quanto è possibile ospitare solo un sito Web, ma questo piano è l’hosting migliore per le piccole imprese / paludi. Puoi ospitare domini illimitati se acquisti un piano più o primo.

ultimi pacchetti di hosting godaddy

GoDaddy offre anche tre piani: Economy, Deluxe e Ultimate. GoDaddy offre 50 GB di spazio in più nel suo piano Economy. Per quanto riguarda i prezzi, il costo dei piani è esattamente lo stesso. Ma GoDaddy offre sconti maggiori sui suoi piani più alti (Deluxe & ultimate).

Vincitore: Vai papà

Valore del denaro

Queste due aziende apprezzano le tue spese e offrono abbastanza?

Se prendiamo il GoDaddy, i loro piani sono molto simili a BlueHost a prezzi regolari mentre entrambi offrono spesso grandi sconti.

Il piano BlueHost Plus include funzionalità etichettate illimitate. D’altra parte, GoDaddy (piano Deluxe) include anche funzionalità illimitate ma non offre backup gratuito & ristabilire.

Inoltre, GoDaddy non offre l’opzione CloudFlare integrata e impone la restrizione alla memorizzazione di database.

E se confrontiamo i prezzi dei piani, GoDaddy è un po ‘costoso dopo aver aggiunto il costo del backup & opzione di ripristino.

Vincitore: BlueHost

Pannello di controllo intuitivo

Una volta completato il processo di registrazione, si ottiene un pannello di controllo per la gestione del sito. Tramite cPanel gli utenti possono controllare l’installazione del CMS, stabilire domini, creare database, gestione della posta e molte altre funzionalità.

Attualmente, entrambi forniscono un cPanel facile da usare che è comune nel settore. Ma BlueHost ha apportato alcune modifiche e lucidato il pannello come nuova icona, combinazioni di colori ecc.

Quindi, se non si è sicuri di decidere in BlueHost vs GoDaddy sulla base di visibilità, usabilità e affidabilità del pannello; quindi non preoccuparti, entrambi sono quasi uguali.

Vincitore: Cravatta

Costruttore di siti Web

Il webmaster può creare i propri progetti personalizzati con i costruttori di siti Web. Ma il tempo è passato quando hai bisogno di speciali capacità di programmazione per costruire un sito. Ora con l’aiuto del builder Drag and Drop, chiunque può costruire il proprio design.

BlueHost include un costruttore di siti gratuito “Weebly” nei suoi piani di hosting. Basta accedere a cPanel qui vedrai Weebly basta fare clic su di esso e iniziare a costruire con tonnellate di modelli gratuiti.

La versione gratuita include anche il supporto SEO di base, che aiuta a prevenire i fattori anti-SEO. Perché è una versione gratuita, è per questo che ha funzionalità limitate come il numero limitato di pagine e l’assenza dell’opzione “importa temi”.

Navigazione pannello BlueHost site builder c

Ora, se parliamo di GoDaddy, offrono la versione di prova gratuita del primo mese e, successivamente, devi pagare $ 5,99 / mese o $ 71,88 / anno. Puoi creare pagine illimitate e personalizzare i temi disponibili. Ecco alcuni modelli

Temi GoDaddy

Ma il fatto è che ci sono molti costruttori di siti migliori del GoDaddy. Quindi, se hai intenzione di spendere i tuoi soldi, perché non dovresti spendere per quelli. Tuttavia, BlueHost offre un costruttore di siti limitato ma è una specie di buon favore.

Vincitore: BlueHost

Altre caratteristiche comuni

Discuteremo ora alcune funzionalità comuni che sono anche importanti insieme a tutte le funzionalità di cui sopra. Queste funzionalità sono sviluppate per la facilità degli utenti.

Quindi, prima di acquistare qualsiasi hosting, verifica che se l’azienda offre queste funzionalità. Come programma di installazione 1 clic, versione php, phpMyAdmin, File manager, accesso FTP, inoltro e-mail, account e-mail, ecc.

Entrambe le società che ospitano i pacchetti includono tutte queste funzionalità in modo che gli utenti possano eseguire le operazioni rapidamente e senza alcuna conoscenza anticipata.

Specialità dell’azienda

Sotto questo, descriviamo la speciale tecnologia offerta dall’azienda che ha effetti sulla qualità dell’hosting. Molte aziende offrono le proprie tecnologie per guadagnare un vantaggio rispetto alla concorrenza come SiteGround.

  • Qui vedi cosa ha reso speciale Site Ground

Quindi in BlueHost vs GoDaddy confronto testa a testa chi ha ottenuto la tecnologia speciale? GoDaddy non offre alcuna tecnologia speciale, che aiuta a migliorare le prestazioni del server e, in definitiva, i servizi affidabili. Ciò dimostra anche che la società si concentra principalmente sulla sua attività di registrazione del dominio e trascura l’hosting.

D’altra parte, i server BlueHost sono dotati di alcune grandi tecnologie come la protezione delle risorse. La protezione delle risorse consente di proteggere i diritti di ciascun utente e di isolare quei siti sullo stesso server con picchi di traffico. Inoltre, supportano la scalabilità nel caso in cui si desideri passare a piani VPS o dedicati.

Quindi, in questa era di competizione se GoDaddy vuole competere, allora dovrebbe introdurre una propria tecnologia artigianale per ottenere un vantaggio competitivo.

Vincitore: BlueHost

Pensieri finali

Sulla base delle precedenti votazioni BlueHost vs GoDaddy, BlueHost ha ottenuto più voti di GoDaddy. In base alla nostra esperienza, consigliamo BlueHost perché offrono un buon tempo di attività e servizi di supporto, che sono i requisiti di base di qualsiasi sito o blog aziendale.

Inoltre, sono elencati nella parte superiore della pagina ufficiale di WordPress.org. Quindi, in una battaglia tra BlueHost e GoDaddy, consigliamo sicuramente BlueHost per siti Web di dimensioni medio-piccole e soprattutto per coloro che vogliono solo iniziare. Ma se stai cercando un host WordPress economico e hai un budget limitato, prendi il piano GoDaddy.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map