Shopify vs Ecwid: quale piattaforma è la migliore per te?

Con una quota di mercato di quasi l’11% in un settore estremamente competitivo, Shopify è un nome di cui molti avrebbero sentito parlare. Dato che, in un testa a testa di Shopify vs Ecwid, c’è una possibilità che quest’ultimo possa uscire in cima?


Ecwid ha anche funzionalità di prodotto molto complete ed è orientato verso coloro che desiderano creare un negozio di e-commerce con maggiore facilità. Ha anche un piano gratuito che Shopify non ha. Per uniformare le cose, daremo un’occhiata a piani con prezzi simili tra Shopify ed Ecwid.

Shopify vs Ecwid: A colpo d’occhio

Nel caso abbiate fretta, di seguito è riportata la tabella comparativa Shopify vs Ecwid;

Caratteristiche
Shopify
Ecwid
PianoDi baseAttività commerciale
Prezzo (base annuale)$ 26.10 / mo$ 29.17 / mo
Piano gratuito disponibileNo
Negozio online
Multi-channel
Supporto POSLimitatoNo
Numero di prodottiIllimitato2.500
Commissione di transazione di baseNoNo
Visita onlineVisita ShopifyVisita Ecwid

Confronta Ecwid e Shopify in:

  • La facilità d’uso
  • Aggiunta e gestione di prodotti
  • Limiti del prodotto
  • Supporto per prodotti digitali
  • Punto vendita
  • Elaborazione dei pagamenti
  • Movimentazione del carrello abbandonata
  • Servizio Clienti

Shopify vs Ecwid: The Head-confronto diretto

Shopify ed Ecwid sono entrambi costruttori di siti di eCommerce e comparabili in molti modi. Diamo un’occhiata ad alcune delle funzionalità vitali che i provider come questo dovrebbero semplificare:

1. La facilità d’uso

Interfaccia del costruttore di Shopify Interfaccia del costruttore di Shopify

Interfaccia del generatore EcwidInterfaccia del generatore Ecwid

Uno dei motivi principali per cui qualcuno pagherebbe oltre $ 20 al mese per ospitare un sito Web è che Shopify ed Ecwid sono sviluppati attorno ai costruttori di siti Web. Ciò significa che quasi tutti coloro che hanno alcune competenze di base su Internet possono costruire rapidamente un sito di e-commerce funzionale, senza necessità di codifica.

Per questo motivo, l’importanza della facilità d’uso dei loro sistemi non può essere sottovalutata. Entrambi questi costruttori di siti offrono agli utenti un’esperienza di trascinamento della selezione. La premessa è semplice: da un lato c’è una barra di navigazione con strumenti e dall’altro una tela su cui lavorare.

In termini di aspetto grafico, il site builder di Shopify ha un aspetto molto nitido e professionale. Ciò contrasta notevolmente con i grandi controlli sezionali di Ecwid. Tuttavia, per usabilità, quest’ultimo sembra molto più facile da usare per i principianti.

Shopify tende anche a usare un po ‘del suo gergo come “collezioni” che potrebbero richiedere un po’ di tempo per abituarsi.

Poiché entrambi questi costruttori sono pensati per un rapido sviluppo, non consentono una vasta gamma di personalizzazioni rispetto alla costruzione di un sito da zero. Tuttavia, entrambi offrono la flessibilità sufficiente per personalizzare l’aspetto di base.

Naturalmente, sfondi e simili possono essere sostituiti con le tue immagini personali per rendere i tuoi siti in modo univoco. Per quanto riguarda la personalizzazione, Shopify si limita di un po ‘a ecwid – solo un pochino.

Che è migliore?

Shopify è leggermente più difficile da navigare e utilizzare, ma offre più opzioni nel design. Ecwid, d’altra parte, è più facile da usare soprattutto per i nuovi costruttori di siti Web.

Ulteriori informazioni sulla nostra recensione completa su Shopify qui.

2. Gestione del prodotto

Modifica le impostazioni SEO per i singoli prodotti in Ecwid

2a. Aggiunta e gestione

La gestione dei prodotti è parte integrante dei costruttori di negozi online e, per fortuna, sia Shopify che Ecwid hanno sistemi molto capaci.

Nel caso di Shopify, le pagine dei prodotti sono tutte lineari, il che significa che ogni singola opzione che puoi modificare su di esse è in una singola pagina continua. Naturalmente, questo è suddiviso in segmenti logici come dettagli del prodotto, inventario, prezzi, spedizione e altro.

Per Ecwid, le pagine dei prodotti sono suddivise in schede con ciascuna scheda che gestisce una singola area di interesse. Alcune delle schede hanno un nome un po ‘strano, tuttavia come Attributi e File. Il primo è per la gestione dei fornitori, il secondo per la gestione dei prodotti digitali.

Un’area in cui Ecwid è all’avanguardia nella gestione dei prodotti è la capacità di gestire anche la SEO direttamente per il prodotto correlato. Puoi impostare (e persino visualizzare in anteprima) alcune aree come l’aspetto della ricerca e le meta descrizioni. Queste funzionalità sono disponibili su tutti i piani a pagamento.

Che è migliore?

Sebbene la gestione dei prodotti di Shopify sia un po ‘più semplice (e più chiara) da gestire, direi che le opzioni SEO offerte da Ecwid, per quanto scarse possano essere, portano le mie preferenze in questo modo.

2b. Limiti del prodotto

Non c’è dubbio che Shopify sia più generoso rispetto a quanti prodotti puoi ospitare – è illimitato per tutti i piani. Ecwid ti limita in base al piano in cui ti trovi, con il piano gratuito che supporta solo 10 prodotti.

In un confronto paragonabile tra il piano di base di Shopify e il piano aziendale di Ecwid, quest’ultimo aumenta l’ante a un livello molto generoso e consente di archiviare fino a 2.500 prodotti. Questo può sembrare molto, ma ricorda che ogni prodotto è un singolo SKU.

Per prodotti illimitati su Ecwid dovrai aumentare il tuo piano su Illimitato, che costa $ 82,50 al mese su base di pagamento annuale.

Che è migliore?

Giù le mani su Shopify su questo.

2c. Supporto per prodotti digitali

Entrambi i piani che stiamo esaminando consentono la vendita di beni digitali come musica, video e altro ancora. Per gestirlo, devi utilizzare un’app aggiuntiva su Shopify e ti limita a dimensioni di prodotti digitali di 5 GB.

Ecwid ti consente di gestire i prodotti digitali in modo nativo e inoltre è più generoso con le dimensioni dei file, consentendo fino a 25 GB.

Che è migliore?

In termini di gestione, un sistema nativo di solito vincerebbe, ma Shopify ha una forte stabilità di app aggiuntive che sono eccellenti. Questo li vedrebbe più o meno collo e il collo sulla gestione dei prodotti digitali.

3. Punto vendita (POS)

Shopify ha un formidabile sistema POS che ti consente di integrare il digitale con le vendite fisiche.

Se hai sia un negozio fisico che uno digitale, avere un sistema integrato può essere prezioso per l’azienda. Questo segmento è uno dei punti salienti di Shopify e ciò che lo distingue di solito dagli altri costruttori di siti di e-commerce.

Shopify offre moltissime funzionalità per quanto riguarda i POS e anche il loro piano Shopify Basic può utilizzare la loro app POS. L’app ti consente di effettuare vendite da qualsiasi luogo e integra persino un lettore di carte per accettare pagamenti.

L’inventario e gli ordini sono semplificati, sebbene il piano di base manchi di funzionalità avanzate come il supporto per hardware POS dedicato. Tuttavia, puoi effettuare vendite da un pool combinato di prodotti senza soluzione di continuità e tenere traccia accurata del tuo inventario.

Che è migliore?

Ecwid ha l’integrazione POS ma questo è solo per i loro piani illimitati. Per questo e l’eccellenza del sistema POS Shopify, vince a mani basse.

4. Pagamenti

Ecwid integra la registrazione dei pagamenti di terze parti sotto il proprio ombrello di marca.

4a. Elaborazione dei pagamenti

Sia Shopify che Ecwid funzionano con una vasta gamma di processori di pagamento, ma solo Shopify ha una versione nativa che puoi utilizzare: Shop Pay. A parte questo, tutto il resto funziona con processori di pagamento esterni come Banda, PayPal, e così via.

Lo Shop Pay di Shopify è disponibile solo in a manciata di paesi quindi è molto probabile che alla fine dovrai utilizzare un altro processore di pagamento. Farlo è piuttosto semplice, anche se sarà necessario creare un account con quei fornitori per usarli. Questo deve essere fatto da soli e le informazioni di tali fornitori di pagamenti devono essere inserite in Shopify.

La differenza tra Ecwid è che non ha un processore di pagamenti nativo come Shop Pay e cerca di facilitare l’integrazione dei pagamenti di terze parti. La scelta di un processore di pagamento aprirà un collegamento diretto a quel sito, con una pagina di registrazione con il marchio Ecwid.

Che è migliore?

Sebbene Shopify abbia un vantaggio con il suo processore di pagamenti nativo, preferisco la perfetta integrazione che Ecwid ha con i fornitori di terze parti.

4b. Movimentazione del carrello abbandonata

Se hai mai utilizzato un sistema di e-commerce e hai lasciato il tuo acquisto incompiuto, avrai probabilmente ricevuto email di promemoria da loro. Questa è la gestione del carrello abbandonata e qualcosa che vorrai per il tuo negozio.

Questo semplice metodo per cercare di recuperare una vendita eventualmente persa è inestimabile per i commercianti di e-commerce e può aiutarti a fare la differenza nella tua linea di fondo. Entrambi i piani di Shopify ed Ecwid che stiamo esaminando includono funzionalità di recupero del carrello abbandonate come parte dell’accordo.

Entrambi i fornitori offrono anche funzionalità simili, con la possibilità di impostare promemoria (per se stessi), personalizzare e inviare e-mail manualmente o impostare e-mail automatiche basate su modelli.

Che è migliore?

Questi sono più o meno gli stessi e forniscono una funzionalità molto necessaria. Tuttavia, Shopify rende disponibile il recupero del carrello abbandonato per tutti i piani, mentre i piani inferiori a Business su Ecwid non lo ottengono.

Sia Shopify che Ecwid ti consentono di inviare facilmente email di recupero del carrello abbandonate, ma Shopify ha probabilmente un po ‘di vantaggio qui, semplicemente perché fornisce la funzionalità a un prezzo più basso: come con POS, questa funzione è inclusa in tutti i piani di Shopify, anche il piano “Lite” da $ 9. Gli utenti di Ecwid devono avere un piano di $ 35+ o superiore per usufruirne.

5. Assistenza clienti

Sia Shopify che Ecwid offrono assistenza clienti completa via e-mail o live chat. Ecwid te lo consente mettersi in contatto tramite una telefonata ma il modo in cui l’hanno implementato è complicato e secondo me semplicemente non vale la pena.

Che è migliore?

È una scommessa uniforme su entrambi.

Conclusione: chi vince in Shopify vs Ecwid?

Come puoi vedere, molte delle caratteristiche di cui questi due si vantano sono in realtà molto simili in natura. Alla fine, si riduce a una questione di preferenza individuale su come si desidera che offrano la funzionalità, indipendentemente dal fatto che sia inclusa o meno.

Personalmente, preferisco l’esperienza utente di Ecwid, ma Shopify ha anche alcune aree molto interessanti, specialmente nel loro sistema di integrazione POS. Per il mercato di oggi, questo ponte che consente ai rivenditori di gestire sia il digitale che il fisico può essere prezioso.

Prove gratuite

  • Shopify – Fai clic qui per provare Shopify gratuitamente per 14 giorni (nessuna carta di credito)
  • Ecwid: fare clic qui per provare Ecwid
Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map