Strategie di marketing e-commerce: 6 consigli per aumentare le vendite

In tutto il mondo, gli analisti prevedono che nel 2019 ci saranno 1,92 milioni di acquirenti digitali globali e che le vendite di eCommerce colpiranno 4,9 trilioni di dollari entro il 2021. Gli imprenditori esperti sono impegnati a prepararsi per vincere la loro parte di questa manna.


Le vendite al dettaglio di e-commerce stanno crescendo in tutto il mondo (fonte: Lavori nel marketing)

Se gestisci un negozio di eCommerce, vuoi conoscere le migliori strategie per guidare le vendite. Entrambe le aziende nuove e in crescita hanno bisogno di strategie di vendita che funzionino.

Questo articolo mostra 6 tattiche per aumentare le vendite online.

6 Idee di marketing e-commerce per aumentare le vendite online

1. Influencer Marketing

Il 48% degli esperti di marketing afferma che il ROI dell’influencer marketing è più elevato rispetto ad altri canali. Nel frattempo, il 41% di questi esperti di marketing concorda sul fatto che il marketing degli influencer è efficace quanto gli altri canali principali.

inoltre, 49% dei consumatori si fidano degli influenzatori, mentre il 40% acquista cose dopo averle viste sui social media.

Strategia di marketing e-commerceL’89% degli esperti di marketing ritiene che il marketing degli influencer ottenga risultati per loro (Mediakix).

Per la strategia, vuoi sfruttare l’effetto che gli influenzatori hanno sui loro follower.

L’influencer marketing è un tipo di marketing di riferimento. Anche se, il risultato che ottieni da una persona qui è molto più grande. Quindi, quando un influencer parla del tuo marchio, i fan ascoltano.

Se sei nuovo nel marketing degli influencer, ecco una rapida panoramica di come funziona.

Innanzitutto, trova gli influencer giusti. Atterrare l’influencer giusto può richiedere molto lavoro. Vuoi essere sicuro di parametri vitali come

  • Si rivolgono ai tuoi potenziali acquirenti,
  • L’influencer ha seguaci umani e non robot, e
  • L’influencer diffonderà i tuoi messaggi in modo efficace con il loro pubblico.

Successivamente, negozierai con i tuoi influenzatori target e concorderai incentivi per la promozione e altri termini.

Una volta che hai i tuoi influenzatori e hai concordato su come lavorare con loro, potresti quindi generare un codice coupon per i follower dell’influencer.

I tuoi influenzatori target quindi utilizzano questi codici per promuovere il tuo prodotto. Ricorda solo di interagire con il pubblico degli influencer su domande e dubbi in tempo.

Un rapporto afferma che gli influenzatori della bellezza genera $ 11,38 per ogni $ 1,29 tu spendi. È un ROI di quasi l’800%! Ora, non è così “bello”?

Influencer Marketing sul lavoro

@nknaturalz è un influencer Instagram di acconciature dal Canada. La sua copia promozionale sembra una conversazione naturale tra lei e i suoi lettori. Coinvolge i suoi seguaci e li fa acquistare dai suoi sponsor, in questo caso, @curlkeeper

Per iniziare con il tuo marketing di Influencer, trova semplicemente influencer nel tuo spazio e poi contattali per sapere quali sono i loro servizi. Puoi anche cercare “influencer popolari in [YOUR NICHE]” in una ricerca di Google per trovare gli influenzatori che sceglieresti.

2. Pubblicità a pagamento

Il marketing a pagamento favorisce una parte significativa delle vendite di e-commerce. Secondo un rapporto Merkle, 60% dei clic sugli annunci su Google e il 31% su Bing sono per gli annunci pubblicitari.

Rapporto marketing digitale Merkle Q1 2018

Questi numeri mostrano che è più probabile che le persone facciano clic sugli annunci di e-commerce rispetto ad altri tipi di annunci. La cosa più interessante è che la tendenza sta crescendo, quindi i professionisti più esperti stanno spendendo di più in pubblicità e sperimentando più clic.

Vediamo come funziona su alcuni canali di social media.

Annunci di Facebook

Al di sopra di 2,7 miliardi di utenti sono attivi su Facebook ogni mese. Inoltre, la rete ha più dati sulle attività quotidiane delle persone rispetto ad altre piattaforme.

Gli annunci di Facebook possono comandare tanto quanto 152% di ROI. Non vuoi perdere il suo potenziale per indirizzare traffico e vendite per la tua attività.

I tipi di annunci di Facebook includono:

  • Mi piace la pagina
  • Annunci di coinvolgimento
  • Pubblica promozione
  • Consapevolezza del marchio
  • Annunci localizzati
  • Conversioni di siti Web
  • Clic sul sito Web
  • Promozioni di eventi
  • Annunci di generazione di lead

Vai a Facebook Business per iniziare i tuoi annunci. Apri un account, allega il tuo metodo di pagamento, collega il tuo account Instagram, quindi progetta e lancia il tuo annuncio.

A seconda dei tuoi obiettivi puoi impostare annunci che semplicemente creano consapevolezza per il tuo prodotto, inducono gli acquirenti a visitare il tuo negozio di e-commerce o a comprare da te.

Per iniziare, fai clic su Ad Manager.

Fai clic su “Crea”. Scegli il tipo di annuncio che desideri pubblicare, quindi segui le istruzioni per impostarlo.

Annunci YouTube

Gli utenti di YouTube spendono un miliardo di ore sui video di YouTube al giorno. Non solo questa cifra sta raggiungendo la TV, ma ha superato i video di Netflix e Facebook messi insieme. Netflix aveva 116 milioni al momento e Facebook ne aveva 100 milioni.

Queste cifre non significano nulla per la tua attività se le persone non sono interessate. Ma se vuoi avere successo con questo metodo, il tuo video deve essere unico. Inizia sempre con elementi che suscitano interesse e curiosità.

Annunci Instagram

Nell’aprile 2017, Instagram ha annunciato di aver raggiunto 700 milioni di utenti attivi.

Con immagini e video straordinari, qualsiasi azienda può fare pubblicità su Instagram. Il numero di account pubblicitari su Instagram è passato da 200.000 nel 2016 a Un milione nel 2017. Questo può accadere solo perché le pubblicità di Instagram funzionano.

Fortunatamente, le aziende di eCommerce possono beneficiare degli annunci Instagram. Gli annunci sembrano un post tipico, quindi nessuno si sente come se stessi facendo pubblicità a loro. Puoi interagire con gli utenti e sfruttare i dati di Facebook per il targeting.

Gli annunci qui includono:

  • Annunci fotografici
  • Annunci di presentazione
  • Annunci video
  • Annunci di carosello

retargeting

È più probabile che i clienti acquistino da te in seguito se in passato hanno interagito con i tuoi contenuti o le pagine dei social media.

Quindi, il retargeting tiene traccia dei tuoi visitatori e mostra loro i tuoi annunci quando sono online. L’obiettivo è di farli visitare di nuovo, e questa volta, per effettuare un acquisto. Puoi anche effettuare il retarget del pubblico dei tuoi concorrenti.

Introduzione al retargeting

Per eseguire il retargeting devi incorporare un codice JavaScript nell’intestazione o nel piè di pagina del tuo sito. Se ad esempio stai effettuando il retargeting con Facebook, avrai bisogno dei pixel di Facebook.

Se desideri utilizzare i pixel su Facebook, scegli “Conversioni” come obiettivo dell’annuncio, quindi segui le istruzioni.

Facebook ha stretto una partnership con la maggior parte delle piattaforme di eCommerce e gestione dei contenuti come WordPress, BigCommerce, Wix, Shopify e molti altri. Quindi l’integrazione dei pixel è ora semplicissima. Ad esempio, con WordPress, tutto ciò che devi fare è aggiungere i pixel a un plugin di Facebook. Facebook fornisce anche una guida qui.

3. Content Marketing

In un sondaggio, il 72% degli esperti di marketing ha concordato che era difficile gestire i contenuti in modo strategico. Inoltre, il 59% di questi esperti di marketing ha affermato che essere strategici ha migliorato il ROI.

Fonte: Content Marketing Institute

Vuoi utilizzare il content marketing per educare il tuo pubblico sul tuo prodotto. Inoltre, aumenteresti il ​​traffico e creeresti consapevolezza delle tue offerte man mano che più persone accedono e utilizzano i tuoi materiali didattici.

In particolare, è possibile creare questi tipi di contenuti

  • video,
  • I post del blog,
  • infografica,
  • Post sui social media (comprese immagini e GIF)

La conoscenza del marketing dei contenuti consiste nell’utilizzare i tuoi contenuti per attirare lead, quindi convertirli in acquirenti.

Argomenti e parole chiave

Creare contenuti fantastici ti consente di posizionarti sui motori di ricerca e questo si traduce in traffico di ricerca per il tuo sito. Quindi, quando scegli argomenti e parole chiave, assicurati che le loro richieste di ricerca siano elevate.

Dovresti scegliere come target parole o frasi che descrivono il tuo prodotto o servizio.

Se vendi prodotti dimagranti, potresti cercare la frase “perdere peso” in uno strumento per le parole chiave. Nell’immagine seguente, il volume di ricerca per “perdere peso” mostra una ricerca mensile media di 36.000.

Lo strumento per le parole chiave come Ahrefs ti dà ulteriori informazioni sulla tua parola chiave come volume di ricerca, difficoltà, clic, ecc.

Ripeti questo processo con altre frasi per determinare se hanno un volume di ricerca significativo. Successivamente, assegnerai la priorità alle parole chiave con la difficoltà più bassa e il volume di ricerca più elevato.

Crea contenuto

Lo strumento per le parole chiave ti dà anche idee sul contenuto che puoi creare.

Una volta stabilite le parole chiave necessarie, continua a creare i tuoi contenuti. Va bene controllare cosa dicono gli altri sul tuo argomento, ma non fermarti qui. Trova un angolo che ti dia un vantaggio.

4. Programmi di riferimento

Il marketing di referral o passaparola è efficace nell’e-commerce. La logica è semplice Quando ti piace un’esperienza, vuoi condividerla con le persone che ami.

L’81% dei clienti si fida della raccomandazione del proprio amico di un prodotto rispetto ai reclami dell’azienda, secondo HubSpot.

Intendiamoci; le persone tendono anche ad avvertire i loro cari di brutte esperienze. Il tuo compito è dare loro qualcosa di buono da discutere.

Puoi assumere uno sviluppatore per personalizzare il tuo programma di referral se vuoi qualcosa di unico. Oppure ottieni un’app di riferimento per la velocità. Quindi decidere quale incentivo dare e promuovere il programma.

Incentivi

Gli incentivi attraggono i clienti ai programmi di riferimento. Pertanto, si desidera pianificare questo passaggio prima di agire.

Un’offerta economica non attirerà il tuo pubblico, mentre un’offerta costosa potrebbe paralizzare la tua attività o rendere inefficace il programma.

Quindi ottenere il giusto equilibrio inizialmente potrebbe stressarti, ma alla fine potresti capire il punto debole della redditività e della crescita.

promozioni

Se vuoi che le persone sentano parlare del tuo programma di riferimento, devi promuovere il programma. Informa i tuoi attuali clienti e informa i nuovi clienti non appena visitano il tuo sito.

5. Programmi fedeltà

Avere un cliente soddisfatto e un cliente fedele sono due cose diverse. Non tutti i tuoi clienti felici rimarrebbero fedeli al tuo marchio da solo.

Tuttavia, se gestisci un sito Web di e-commerce, hai bisogno di clienti fedeli.

I programmi di fidelizzazione erano difficili da gestire, ma la digitalizzazione ha reso facile. Oltre alla facilità, ha molti lati positivi succosi. Per esempio, 73% degli utenti del programma fedeltà rimanda i loro amici al programma fedeltà.

Ora, quali altri modi puoi beneficiare dei programmi di fidelizzazione?

I tuoi clienti si attengono a te

I clienti che basano i loro acquisti sui premi tendono a continuare ad acquistare da te per vincere quel premio. La loro frequenza di acquisto è del 90% in più rispetto ai partecipanti al programma non fedeltà.

I clienti tendono ad acquistare di più

In uno studio, 61% delle PMI intervistati affermano che oltre il 50% delle loro vendite provengono da clienti abituali. Inoltre, questi clienti spendono il 67% in più rispetto a quelli nuovi.

I clienti indirizzano la tua attività ad altri

I clienti spesso indirizzano i loro amici a programmi di fidelizzazione che amano. I partecipanti al programma di fidelizzazione hanno una probabilità 50 volte maggiore di effettuare un acquisto e sono pronti a comunicare agli altri il programma.

6. Email marketing

Adobe registra che i millennial americani controllano le loro e-mail mentre svolgono altre attività. Questa dipendenza da e-mail è così forte che 18% degli utenti controlla le loro e-mail durante la guida!

Fonte: Adobe

In breve, le persone interagiscono con la loro e-mail e tu puoi sfruttare questo comportamento per la tua attività di e-commerce. L’ovvio primo passo qui è iniziare a raccogliere gli indirizzi email dei visitatori del tuo negozio.

Dal momento che il 68% della Gen Z leggerà le e-mail delle aziende, devi dare qualcosa di prezioso in cambio delle e-mail dei tuoi clienti. Puoi offrirli,

  • sconti
  • Ebook gratuito
  • Cheatsheet
  • Suggerimenti per regali scaricabili e
  • Guide per l’utente gratuite

Marketing via email gli strumenti abbondano. Fondamentalmente, hai bisogno

  • Moduli di attivazione
  • autoresponders
  • Sistema di gestione delle liste
  • Strumenti di monitoraggio e reporting della campagna

Questi strumenti potrebbero essere acquistati in modo indipendente o come pacchetti raggruppati, come troverai con piattaforme come Constant Contact e MailChimp. La maggior parte di queste piattaforme di email marketing offre funzionalità di split test, funzionalità di filtro antispam e API per integrare ed estendere le loro prestazioni.

Per concludere

Tieni presente che ciò che funziona per gli altri potrebbe non funzionare sempre per te. È meglio testare le cose fino a quando non trovi ciò che si attacca.

Tuttavia, idee sempreverdi come l’email marketing dovrebbero far parte di qualsiasi mix che alla fine decidi di eseguire. Se vendi capi o altri articoli che richiedono acquisti ripetuti, un programma fedeltà è un ottimo modo per massimizzare i profitti.

Scegli una tattica e inizia subito!

Tulip è un esperto di Content and Inbound Marketing di Snewscms. Nel corso degli anni, ha aiutato dozzine di aziende a definire la loro strategia di contenuto. Crede che la creatività non ispiri più i clienti. Una storia vera se recitata bene, è sufficiente per costruire una connessione. Connettiti con Snewscms su Facebook.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map