Fai crescere la tua attività: attività indispensabili per espandere la tua attività online

C’è spesso una disconnessione nel modo in cui le persone visualizzano siti Web e aziende. Una tendenza che ho notato è quella di trattare il sito Web come un solo componente staccabile di un’azienda, quando in realtà è molto di più.


Per lo meno, un sito Web dovrebbe fungere da estensione della tua attività, aiutandoti a raggiungere una base di clienti che non è facilmente raggiungibile per la maggior parte dei negozi fisici. Se gestisci bene il sito web, ha il potenziale non solo di assumere il tuo negozio fisico come fonte di reddito, ma anche di ridurre i costi complessivi mentre lo fai.

Avvicinarsi all’intero sito Web come entità aziendale da solo è un buon modo per spostarsi nella giusta direzione. Oggi ti fornirò una breve descrizione di come funziona l’approccio e cosa dovrai fare per renderlo tale.

1. Ottieni il tuo dominio

Mettere il tuo sito Web su un dominio gratuito è la peggiore decisione commerciale che tu possa mai prendere. Clicca per Tweet

Mettere il tuo sito Web su un dominio gratuito, come mysaloon.wix.com, è la peggiore decisione aziendale che tu possa mai prendere. Le persone che gestiscono siti Web aziendali su un dominio gratuito rientrano in queste categorie nel mio libro:

  • un novizio, o
  • un cheapskate, o
  • uno scammer che esegue operazioni di volo notturno, oppure
  • una combinazione di tutti e tre sopra.

… che penserei tre volte prima di acquistare qualcosa da loro.

I nomi di dominio sono economici. Un dominio .com o .net costa $ 10 – $ 20 all’anno. I domini gratuiti sono destinati a progetti scolastici, organizzazioni non profit e hobbisti. Se stai espandendo la tua attività online, assicurati di fare ciò che farebbe qualsiasi attività legale legittima: vai a un registrar di domini (es. NameCheap) e acquista un dominio adatto al tuo marchio.

Prezzi dei domini su NameCheap (schermata scattata ad aprile 2019).

2. Ospita il tuo sito Web su un host web affidabile

Avere il tuo nome di dominio è la metà dell’equazione. L’altra metà è ospitarla su un host web affidabile.

Il tuo sito Web deve essere disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in modo che i tuoi visitatori possano raggiungerti quando lo desiderano. Per coloro che stanno iniziando da zero, scegli un host web che offra almeno il 99,9% di tempo di attività e buone prestazioni. Per coloro che sono già in esecuzione su un sito Web esistente, monitorare regolarmente il tempo di attività del sito Web. Non tollerare con i provider di hosting che scendono spesso. Fai molto rumore al supporto in modo che ti spostino su un server stabile o passino a un’altra società di hosting, se necessario.

Se stavi cercando un host web affidabile, ecco l’elenco di hosting aziendale che consiglio.

Per questo sito stai leggendo (BuildThis.io) – Lo ospito su SiteGround. Il loro tempo di attività è stato costante come una roccia. Questo sito Web che stai leggendo in questo momento, è ospitato su SiteGround e ho seguito da vicino il suo tempo di attività da anni. Ecco uno screenshot del record di uptime BuildThis.io in passato.

Schermata del 15 luglio 2019: uptime del 100% negli ultimi 7 giorni. Scopri di più su SiteGround nella mia recensione.

3. Implementare HTTPS

Come funziona SSL.

Una connessione HTTPS crittografa tutti i dati trasferiti tra il computer di un utente e il tuo sito web. Protegge i dati sensibili degli utenti (come numeri di carta di credito e credenziali di accesso) e offre agli utenti un senso di sicurezza (Google Chrome ora ha etichettato i siti Web senza HTTPS come “non sicuri”).

Per implementare HTTPS, è necessario il certificato SSL.

Un certificato SSL condiviso è gratuito e generalmente fornito dalla maggior parte delle società di hosting. In alternativa, puoi ottenere un SSL gratuito da Let’s Encrypt e installarlo manualmente sul tuo sito web. Per la maggior parte delle piccole imprese, è sufficiente un SSL condiviso gratuito

Un certificato SSL dedicato è di solito raccomandato quando gestisci i pagamenti degli utenti sul tuo sito web. Esistono tre tipi di certificati SSL dedicati: Domain Validated (DV), Organizational Validated (OV) ed Extended Validated (EV). DV, il certificato SSL più semplice, costa circa $ 20 – $ 30 / anno; mentre i costi minimi per OV ed EV sono rispettivamente di circa $ 60 / anno e $ 150 / anno.

Nonostante i tipi di convalida, tutti i certificati hanno gli stessi livelli di crittografia dei dati. L’unica differenza è la certezza sull’identità del business dietro il sito web.

  • Per ulteriori informazioni su SSL e la sua implementazione, leggi la nostra guida SSL qui.
  • Per acquistare un certificato SSL dedicato, visitare SSL.com.

4. Ottimizza la velocità del tuo sito web

Un ritardo di un secondo nel caricamento della pagina può causare una perdita del 7% nelle conversioni dei clienti.

La velocità del tuo sito Web svolge un ruolo integrante per un sito Web oltre al semplice caricamento rapido. Google, ad esempio, classifica i siti Web che si caricano rapidamente più in alto rispetto a quelli che non lo fanno. Ed essere classificato in alto su Google aiuterà sicuramente il tuo sito Web ad attirare più traffico e più vendite.

Aggiungendo a ciò, la ricerca ha dimostrato che il 40% delle persone abbandonerà il tuo sito Web se il caricamento richiede più di 3 secondi. Immagina di perdere il 40% della tua attività solo perché non hai ottimizzato la velocità del tuo sito. Sono molte le potenziali vendite in calo!

Senza andare troppo in profondità nei dettagli tecnici, di seguito sono riportate le cose che puoi fare per velocizzare il tuo sito web.

Altri suggerimenti per l’ottimizzazione del sito Web qui.

A livello di server

A livello di sito Web

  • Metti nella cache il tuo sito web
  • Aggiungi scade le intestazioni per sfruttare la memorizzazione nella cache del browser
  • Evita di usare immagini di dimensioni eccessive
  • Comprimi le tue immagini
  • Costruisci il tuo sito Web su PHP7
  • Usare un Acceleratore PHP
  • Impedisci ad altri di collegare a caldo le tue immagini
  • Correggi tutti i collegamenti interrotti sul tuo sito web
  • Minimizza i file Javascript e CSS

Suggerimento: utilizza Google Page Speed ​​Insights per analizzare la velocità della tua pagina web e ottenere utili suggerimenti di ottimizzazione.

5. Aggiungi il monitoraggio del sito Web e imposta gli obiettivi del sito Web

La tua azienda stabilisce obiettivi per continuare a migliorare e andare avanti.

Lo stesso vale per gli obiettivi del tuo sito Web.

I dati sono fondamentali quando si tenta di tenere traccia dei progressi e migliorare le prestazioni del sito Web aziendale. Con i dati giusti, è possibile ottimizzare il sito Web in base al comportamento e alle esigenze dell’utente.
È qui che gli strumenti di analisi web come Google Analytics (GA) sono utili. GA è gratuito, estremamente potente e utilizzato da oltre il 40% di tutti i siti Web noti in tutto il mondo. Per installare GA e iniziare a monitorare i dati del tuo sito Web, leggi questo documento di Google.

Esempio: schermata di Google Analytics.

Per decifrare l’enorme quantità di dati forniti da Google Analytics, ti consiglio di iniziare in modo semplice e di concentrarmi su queste quattro metriche chiave:

  1. Sessioni / Utenti acquisiti: Tracciare il numero di sessioni / utenti che il tuo sito ottiene è un modo per misurare la crescita. Idealmente, vuoi ottenere più sessioni man mano che il tuo sito cresce.
  2. Canali di traffico / Referral: Comprendi da dove proviene il tuo traffico e concentra i tuoi sforzi su piattaforme importanti.
  3. Frequenza di rimbalzo: Questo ti aiuta a misurare i tuoi contenuti o la qualità del traffico e ti dice se stai offrendo i contenuti giusti o prendendo di mira il pubblico sbagliato.
  4. Tempo medio sulla pagina: Sapere quanto tempo un visitatore trascorre sul tuo sito può aiutarti a capire come migliorare la viscosità del tuo sito.

Con questi dati in mente, puoi iniziare a esplorare e impostare obiettivi specifici che ti aiuteranno a far crescere la tua attività. Alcuni esempi di obiettivi del sito Web che è possibile impostare sono:

  • Aumenta le sessioni / utenti acquisiti del 25%
  • Aumenta il tempo medio sulla pagina del 5%
  • Aumenta le visite da specifici canali di traffico del 20%
  • Ridurre la frequenza di rimbalzo del sito Web del 10%

6. Rendi felici i tuoi visitatori

Quando i tuoi visitatori hanno una buona esperienza sul tuo sito Web, sono felici.

Quando sono felici, hanno maggiori probabilità di rimanere più a lungo sul tuo sito Web, condividere i tuoi contenuti con i loro amici e spendere soldi per un prodotto / servizio che stai vendendo.

Come possiamo rendere felici i nostri visitatori?

Ci sono innumerevoli cose che possiamo fare per rendere il nostro sito Web un luogo più felice per i nostri visitatori.

Per uno: assicurati che il tuo sito web si carichi velocemente (vedi punto 4).

Due, progetta il tuo sito Web per una migliore UX. Se vendi un prodotto online, assicurati che la procedura di pagamento sia facile da seguire e protetta. Rimuovi tutte le distrazioni e usa un indicatore di progresso durante il checkout. Inoltre, considera di salvare le informazioni di spedizione e fatturazione dei tuoi clienti per i loro prossimi acquisti.

Un rapporto condotto da Aaron Marcus di AM + A lo dimostra migliorare l’esperienza dell’utente del sito Web (UX) migliorerà successivamente le entrate complessive. Marcus ha condotto un caso di studio su un certo numero di aziende e ha mostrato una chiara correlazione tra buona UX e entrate economiche salutari.

L’elemento dell’esperienza utente (fonte).

Caso di studio n. 1 

La presenza sul Web di IBM è stata tradizionalmente formata da un labirinto difficile da esplorare di diversi siti secondari, ma una riprogettazione lo ha reso più coerente e intuitivo. Secondo IBM, il massiccio sforzo di riprogettazione ha rapidamente pagato i dividendi. La società ha dichiarato nei mesi successivi al rilancio del febbraio 1999 che il traffico verso il negozio online Shop IBM è aumentato del 120% e le vendite sono aumentate del 400% (fonte).

Caso di studio n. 2

Staples.com ha stabilito che la chiave del successo online e della maggiore quota di mercato era rendere il proprio sito di e-commerce il più utilizzabile possibile. Staples.com ha trascorso centinaia di ore a valutare gli ambienti di lavoro degli utenti, le esigenze di supporto alle decisioni e le tendenze durante la navigazione e l’acquisto di prodotti per ufficio e servizi per le piccole imprese attraverso il Web. I metodi includevano la raccolta di dati, valutazioni euristiche e test di usabilità (fonte).

7. Aggiungi la prova sociale al tuo sito web

Esempio: prove sociali efficaci visualizzate nella pagina di successo dei clienti di Drift (fonte).

Testimonianze autentiche aggiungono credibilità per i prodotti o servizi che vendi. E le persone tendono a fare affidamento sulle recensioni online quando effettuano gli acquisti.

Tre cose che puoi fare:

  1. Invia sondaggio ai tuoi clienti. Considera di inviare loro un coupon o un regalo gratuito per incoraggiare le risposte.
  2. Incoraggia i tuoi clienti a condividere il loro feedback su piattaforme di social media. Utilizza gli hashtag per tracciare le risposte dei clienti ai tuoi prodotti.
  3. Invia i tuoi prodotti o offri una versione di prova gratuita ai blogger o agli influencer dei social media e inviali a recensire i tuoi prodotti / servizi.

Aggiungi questi feedback e recensioni al tuo sito web.

Approfittando della tua pagina Informazioni

La pagina “Chi siamo” è probabilmente la seconda pagina più importante del tuo sito Web che viene spesso trascurata. Vedete, un’efficace pagina “Chi siamo” può fungere da “pagina di vendita” se eseguita correttamente.

Quando hai una pagina “Chi siamo” che parla agli utenti e stabilisce che il tuo marchio è affidabile e accessibile, è più probabile che l’utente faccia affari con te.

Ma cosa rende una buona pagina “Chi siamo”? Non ci sono regole rigide che devi seguire, ma per cominciare, devono rispondere alle seguenti domande:

  • Tu chi sei?
  • Perché dovrebbero scegliere te rispetto a qualcun altro
  • Cosa fai?
  • Quando hai iniziato?
  • Come hai fatto?

Questo dovrebbe dare una buona base per cominciare. Dopodiché, si tratta di progettare la pagina per adattarla al proprio mercato. Ancora una volta, non ci sono regole rigide da seguire e puoi provare a sperimentare il tuo design per adattarlo al tuo marchio.

Ecco un esempio di una buona pagina “Chi siamo” di Canva:

Schermata della pagina Canva Chi siamo.

8. Ottimizza per classifiche di ricerca più alte (SEO)

Le ricerche organiche costituivano circa un terzo del traffico di un sito web aziendale secondo Studio Hubspot.

Oltre il 90% delle esperienze online inizia con un motore di ricerca.

Ottimizzare il tuo sito Web per un ranking di ricerca più elevato – in particolare il ranking di Google, non è più un’opzione.

Coprire tutto ciò che riguarda SEO in questo articolo sarebbe troppe informazioni, quindi mi concentrerò su tre cose più importanti che devi fare.

Contenuto / Intento

Crea contenuti utili che corrispondano alle intenzioni del tuo pubblico di destinazione. I tuoi visitatori si trovano sul tuo sito Web per un motivo: che si tratti di ottenere un’informazione, confrontare un prodotto o effettuare un acquisto. Il tuo sito web dovrebbe servire le intenzioni del tuo pubblico di destinazione in modo efficace ed efficiente, incluso l’uso di:

  • Chiaro invito all’azione (CTA) per una pagina commerciale,
  • Elenco numerato per dimostrare le procedure dettagliate,
  • Titoli chiari per letture web facili,
  • Diagrammi e grafici di facile comprensione per dimostrare chiaramente le informazioni.

Collegamenti in uscita / in entrata

I collegamenti, sia in entrata che in uscita, sono stati uno dei fattori chiave utilizzati dai motori di ricerca per classificare i siti Web. Ottenere collegamenti da siti Web attendibili pertinenti in modo naturale; collegarsi ad altre fonti attendibili dal proprio sito Web ogni volta che è appropriato.

SEO on-page

Includi parole chiave correlate nel titolo della pagina e nei sottotitoli (

,

), utilizza testi alternativi descrittivi per tutte le immagini, utilizza il markup dello schema per aiutare i motori di ricerca a comprendere i tuoi contenuti, collegarti frequentemente alle tue pagine importanti e rimuovere o consolidare pagine con contenuti duplicati.

9. Essere presenti sui social network

È il 2020, non hai bisogno che ti dica che i social media svolgono un ruolo importante in una strategia di marketing aziendale.

Con quasi 3,5 miliardi di utenti attivi che utilizzano i social media, è importante avere una presenza attiva sui social media su piattaforme rilevanti per il pubblico di destinazione.

I vantaggi dell’utilizzo dei social media per costruire il tuo marchio sono innegabili. Considerando che Il 60% degli utenti di Instagram scopre nuovi prodotti sulla piattaforma, i social media sono un luogo naturale in cui raggiungere potenziali clienti nuovi e altamente mirati.

Mentre puoi scegliere di avere un account su ogni piattaforma di social media disponibile, è molto più saggio concentrarsi sui luoghi in cui i tuoi dati demografici chiave tendono ad essere attivi.

Ad esempio, se ti rivolgi a un pubblico più giovane, devi disporre di account su piattaforme popolari come SnapChat e Instagram. FaceBook è ottimo per il targeting di dati demografici più vecchi, mentre Linkedin si concentrerà principalmente su professionisti che lavorano.

Ecco un esempio di social media fatto bene:

Il sito di Lauren, SincerelyLauren.com, si integra efficacemente con la sua pagina di social media.

La mamma blogger, Lauren, è concentrata nel costruire i suoi seguiti su Instagram dalla sua homepage – Instagram è il posto giusto dove essere mentre Lauren si concentra su “genitori in stile” e il genere dominante su Instagram sono le donne.

10. Crea un elenco di email

Suggerimento per l’email marketing: segmenta i tuoi abbonati in diversi gruppi in modo da poter inviare contenuti specifici che sono più pertinenti per loro separatamente. Clicca per Tweet

L’email marketing può essere un modo efficace per aumentare le entrate e i profitti dell’azienda.

L’email marketing ha un ritorno sugli investimenti (ROI) stimato del 3,800%, il che significa che, in media, ogni dollaro investito nell’e-mail marketing genera un rendimento di $ 38. A parte solo le prospettive finanziarie, ci sono molti altri aspetti benefici dell’email marketing come:

  • Sbraccio esteso: I visitatori del sito web vanno e vengono, ma una volta che se ne sono andati molti non tornano più. Raccogliendo le informazioni email dai tuoi visitatori, sarai in grado di contattarli di nuovo in futuro. Con un elenco di e-mail invii l’intero elenco a contenuti preziosi che altrimenti potrebbero perdere. Potresti anche ottenere traffico aggiuntivo quando alcuni scelgono di seguire i collegamenti al tuo sito in base alle informazioni inviate loro.
  • Aumento delle vendite: È stato osservato che le conversioni e-mail hanno sovraperformato il traffico di ricerca organico e sociale. In effetti, le statistiche mostrano che i social media hanno un tasso di coinvolgimento complessivo solo dello 0,58% rispetto a una percentuale di clic (CTR) del 3,71% per la posta elettronica.
  • Ottimizza le tue operazioni: Poiché l’email marketing si basa su statistiche, è possibile raccogliere questi dati e analizzarli. Tali informazioni possono quindi essere utilizzate per migliorare ulteriormente le campagne e-mail per aumentarne l’efficacia. Ad esempio, scopri le simpatie, le antipatie e gli interessi della tua base di utenti e invia loro materiali pertinenti.

“La mailing list di Unbounce è la risorsa più grande che abbiamo per guidare nuove acquisizioni”. – Corey Dilley, responsabile marketing di Unbounce (fonte).

Per raccogliere le email dei visitatori

  • Iscriviti a un servizio di email marketing per creare e gestire la tua campagna di email marketing. Ecco un elenco di servizi di email marketing che consigliamo.
  • Assicurati che ci sia qualcosa per i tuoi utenti: distribuisci prodotti di conoscenza, coupon gratuiti e ultime notizie sui prodotti (che sono utili a loro) in cambio delle loro e-mail.
  • Esegui annunci di remarketing di Facebook per connetterti con i visitatori del tuo sito Web esistente.
  • Utilizza la “barra dell’alone” o i popup sul sito Web per incoraggiare gli abbonamenti e-mail.

Per mantenere un elenco e-mail attivo

  • Segmenta i tuoi abbonati in diversi gruppi in modo da poter inviare contenuti specifici che sono più pertinenti per loro separatamente.
  • Offri un grande valore nelle tue e-mail (ad es. Contenuti utili, sconti sui prodotti, ecc.).
  • Tocchi semplici come indirizzarli con nome e cognome possono aiutare a rendere le tue e-mail più personali.
  • Massimizza il tuo coinvolgimento programmando le tue e-mail con le tre slot principali: al mattino, nel primo pomeriggio o alla sera.
  • Crea linee tematiche che attireranno i lettori ad aprire il tuo messaggio. Non aver paura di essere creativo e provare qualcosa di nuovo.

11. Rispettare le norme e i regolamenti

Proprio come la gestione di un’attività commerciale, esistono regole e regolamenti per la gestione di un sito Web come un’azienda. E, proprio come gestire un’azienda, devi avere una qualche forma di contabilità a portata di mano.

Alcuni di questi argomenti potrebbero sembrare un po ‘complicati, ma è sicuramente importante per te, come azienda e proprietario di un sito Web, conoscerli e capirli.

Tieni sotto controllo la tua contabilità

Un aspetto importante che la maggior parte degli imprenditori tende a trascurare in un business online è la finanza. Quando il tuo sito web e la tua attività iniziano a diventare più grandi, è una buona idea avere un buon contabile a disposizione per assicurarsi che le finanze del tuo sito siano salutari.

Quando hai un business online aggiornato con le migliori pratiche in materia contabile, ciò consentirà alla tua azienda di crescere finanziariamente e probabilmente ti offrirà maggiori opportunità di espansione.
Ma da dove inizi?

Bene, se sei ancora una piccola impresa, è meglio assumere un contabile freelance su base contrattuale per gestire di volta in volta tutte le tue finanze. Qualcosa di più grande e dovrai utilizzare un’agenzia di contabilità completa per aiutarti a tenere traccia delle tue finanze.

  • Puoi optare per un pacchetto software di contabilità, come QuickBooks, per gestire le tue finanze. Alcune delle funzioni offerte da QuickBooks includono applicazioni di contabilità on-premise, funzioni di gestione stipendi e persino gestione delle fatture.
  • Se vuoi solo preparare una semplice fattura, puoi cercare i modelli di fattura gratuiti come Invoiceto.me o Invoice Generator.

Comprensione del GDPR

GDPR sta per Regolamento generale sulla protezione dei dati. È fondamentalmente una legge che specifica in che modo i dati personali devono essere raccolti, utilizzati, protetti o interagiti. Sebbene si concentri generalmente sull’UE, può interessare anche qualsiasi organizzazione che non ha sede nell’UE.

Quelli che risultano non conformi ai requisiti del GDPR rischiano di essere soggetti a multe fino al 4% delle entrate globali annue di una società o a 20 milioni di euro (a seconda di quale sia maggiore).

Se risiedi nell’UE o intendi svolgere attività all’interno dell’UE, ti consigliamo di rendere il tuo sito web conforme al GDPR per evitare di essere multato.

L’importanza del disclaimer & politica sulla riservatezza

Con l’UE che rende il GDPR un requisito, avere una dichiarazione di non responsabilità o una politica sulla privacy sta diventando una necessità per qualsiasi imprenditore o azienda che sta avviando un sito Web. In generale, una politica sulla privacy dovrebbe rivelare quali informazioni personali vengono raccolte da un utente e come si intende utilizzarle e mantenerle private.

Alcuni Paesi richiedono che tu abbia una politica sulla privacy per legge e altre volte, potrebbe essere richiesta da servizi di terze parti come Google Adsense o Amazon Affiliates. Ad ogni modo, è una buona idea averne uno a posto.

Idealmente, collaboreresti con il tuo sviluppatore per sviluppare un sistema di cookie Web e andare da un avvocato per redigere una politica sulla privacy conforme a tutte le leggi applicabili. Tuttavia, se non hai tempo e budget, iubenda è un’alternativa conveniente.

12. Assumi le persone per ingrandirle

Una volta che il tuo sito Web diventa più grande, potrebbe essere il momento di prendere in considerazione l’assunzione di persone per svolgere determinati lavori o funzioni.

Supponiamo che tu gestisca un blog sul tuo sito web aziendale. Quando il blog diventa più grande, potrebbe essere più difficile produrre contenuti in modo più coerente poiché potresti dover destreggiarti in altre attività, come la produzione di nuovi blogposts e il networking con altri blogger.

È qui che i liberi professionisti o i part-time torneranno utili. Delegare le tue attività ad altri ti consentirà di concentrarti su attività più grandi e più importanti.

Piattaforme come Upwork, Freelancer.com e persino Fiverr rendono più semplice che mai assumere persone su base temporanea o progetto per progetto. Ovviamente, il costo dell’assunzione di un libero professionista tende a variare e a volte, potrebbe essere meglio semplicemente espandere il tuo abbigliamento e assumere invece personale permanente. Se stai cercando di assumere uno staff permanente, siti come Monster.com o CareerBuilder.com sono un’opzione popolare per le piccole imprese. Tutto quello che devi fare è solo pubblicare un annuncio di lavoro o cercare curriculum sulla piattaforma.

Certo, alcune delle preoccupazioni con l’assunzione di persone è che c’è più spese generali per te. Se sei una piccola impresa, potresti finire per dover microgestire il tuo personale e avere meno tempo per concentrarti sulla tua attività.

Esempio: liberi professionisti che puoi trovare su Fiverr

Fiverr è una risorsa che ti consente di navigare tra pool di liberi professionisti per qualsiasi cosa, dalla creazione di contenuti al supporto dei social media.

Consentono ai liberi professionisti di creare offerte che possono essere scelte da te. In alternativa, puoi creare un lavoro (pubblicare una “richiesta”) di cui hai specificamente bisogno e consentire ai liberi professionisti Fiverr di fare offerte su di esso. Per ogni transazione, Fiverr prenderà il suo taglio sotto forma di una commissione applicata al prezzo finale. La commissione varia in base al valore della transazione. A causa di un sistema di reputazione, i liberi professionisti Fiverr possono essere aggressivi nel cercare di soddisfare i requisiti del lavoro.

Sviluppatori Web

Fiverr talenti nella programmazione e nella tecnologia: assumi sviluppatori web freelance per ottimizzare, gestire o persino aggiungere nuove funzionalità al tuo sito (guardalo dal vivo qui).

scrittori

scrittori fiverrTalenti Fiverr nel contenuto del sito Web: assumi scrittori freelance per creare nuovi contenuti per il tuo sito Web (guardalo dal vivo qui).

13. Vendi il tuo sito web (esci!)

Ad un certo punto, potresti voler prendere in considerazione la vendita del tuo sito Web dopo averlo creato.

Una volta che il tuo sito Web inizia a diventare grande e diventa una risorsa preziosa, puoi venderlo ad altre persone, proprio come faresti con un negozio fisico.

La vendita del tuo sito Web può essere in due modi:

  1. Vieni avvicinato da un’altra azienda o società che sono interessate all’acquisto del tuo sito web.
  2. Lo vendi su siti di aste a persone che vogliono acquistare il tuo sito web.

L’opzione A potrebbe non essere praticabile per la maggior parte dei proprietari di siti Web, ma puoi sicuramente esplorare l’opzione B. Mercato online come Flippa e BuySellWebsite si occupa in particolare dell’acquisto e della vendita di siti Web.

Se il tuo sito web inizia ad attirare traffico decente, diciamo circa 20.000 visitatori unici al mese, puoi facilmente venderlo su Flippa per un massimo di $ 7.000! Se sei disposto a lasciare andare il tuo sito Web, venderlo su siti di aste è sicuramente un’opzione praticabile.

Esempio di vita reale: sito web con una media di 18.790 visite uniche al mese vendute per $ 7.000 a Flippa (fonte).

Conclusione

Grazie all’era del digitale, avere una presenza online non è più un extra opzionale ma una necessità molto reale. I passaggi che ho indicato qui dovrebbero darti una buona idea del potente potenziale rappresentato dal tuo sito web.

L’unica domanda che dovrebbe rimanere dopo aver letto questa guida è il ruolo che desideri che il tuo sito Web svolga nel successo della tua attività. Stai cercando supporto da esso per la tua attività principale o sei disposto a fare la distanza e sfruttarlo al massimo delle sue potenzialità?

Ti piace questo articolo? Sostienici condividendo

13 cose da fare per espandere il tuo business online Fai clic su Tweet

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me

    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map