Cosa non può dirti Wikipedia sull’hosting web

Sono sicuro che il tuo blog è eccezionale.


Stai facendo tutto nel modo giusto: hai grandi titoli, hai acquisito alcuni elementi visivi fantastici, potresti anche essere attivamente coinvolto in ogni area della creazione di contenuti, sviluppando immagini, infografie e video.

Ma c’è una cosa che la maggior parte dei blogger trascura (almeno all’inizio) che potenzialmente può impedire anche al meglio dei blog di mettersi di fronte a tutto il loro potenziale pubblico.

Quella cosa è un buon web hosting.

Pensaci in questo modo: hai mai cliccato su un link da Facebook o da un altro sito e hai aspettato quella che sembrava un’eternità caricare il sito? Questo non è il 1997. Oggi, le pagine web si aprono come se stessi girando una pagina in un libro – o almeno dovrebbero. Se non lo fanno, stai perdendo un sacco di visualizzazioni di pagina. Le tue frequenze di rimbalzo sono alle stelle. Fino ad ora, probabilmente non avevi idea di cosa fosse successo.

Ti sto dicendo – guarda la tua compagnia di hosting.

Certo, ci sono modi in cui puoi aiutare il tuo sito con velocità. Potresti assottigliare i contenuti multimediali, abbassare la qualità e la risoluzione della grafica e saltare attraverso tutti i tipi di cerchi cercando di caricare il tuo sito più velocemente. In effetti, questo è ciò che la maggior parte delle società di hosting big-box ti diranno di fare. Ma è tutto ciò che è davvero necessario?

Che cos’è l’hosting Web?

Se hai appena iniziato o ti sei mai chiesto cosa succede dietro le quinte con il tuo sito web, Wikipedia spiega bene il concetto di web hosting:

Un servizio di web hosting è un tipo di servizio di hosting Internet che consente a singoli e organizzazioni di rendere accessibile il proprio sito Web tramite il World Wide Web. Gli host Web sono aziende che forniscono spazio su un server posseduto o noleggiato per l’uso da parte dei client, oltre a fornire connettività Internet, in genere in un data center.

Questa è una descrizione di base molto concisa del concetto. Questi sono i servizi principali forniti da tutte le società di web hosting. Cosa distingue l’uno dall’altro, però? Se offrono tutti gli stessi servizi, perché non sceglierne uno e dimenticartene?

Queste sono domande che Wikipedia non affronta.

Questo è lo scopo di questo blogpost.

Cosa rende un buon host web?

Proprio come con qualsiasi altro tipo di servizio, ci sono buone società di web hosting e alcune che non sono così buone.

Definiamo non buono come quelli che forniscono un accesso lento al server che impedisce il trasferimento dei dati. È molto più che i tuoi contenuti che rallentano le cose, ma nessuna azienda ammetterà che i loro server sono lenti o sovraccarichi o che le loro capacità di memorizzazione nella cache DNS sono scadenti.

Le migliori società di web hosting sono quelle che prestano attenzione ai dettagli importanti e riteniamo che siano in cima alla lista:

1. Un’interfaccia utente (UI) facile da usare

L’interfaccia utente e il pannello di controllo devono essere abbastanza intuitivi per consentire all’utente di apportare modifiche e aggiornamenti, nonché di aggiungere nuovi domini, pianificare i backup del sito e configurare applicazioni come WordPress in modo rapido e semplice.

Dashboard WebHostFaceEsempio: pannello di controllo utente di WebHostFace: semplice e facile da usare.

2. Velocità del sito garantita

Gli host Web che offrono garanzie scritte sulla velocità del loro sito hanno molte più probabilità di offrirti un’esperienza utente costantemente buona e molto meno propensi a darti una soluzione quando esiste un problema misurabile. Senza di ciò, preparati ad alcune conversazioni molto spiacevoli su come stai rovinando il tuo sito e i cerchi che dovrai saltare per risolverlo.

3. Affidabilità

Ciò è in linea con il concetto di coerenza. Vuoi scegliere una società di hosting che ti garantisca un uptime del server del 99,9%. Un calo dei tempi di attività di appena la metà per cento (pari allo 0,05%) può tradursi in due interi giorni di downtime all’anno. Quanto guadagna il tuo blog in un giorno? Puoi raddoppiarlo e aggiungerlo al costo dell’hosting web secondario.

4. Prezzo e opzioni di pagamento

Ci sono molti siti là fuori che fanno pagare un premio per i servizi che l’utente probabilmente non utilizzerà mai. Le buone società di hosting definiscono la loro struttura dei prezzi e spiegano per cosa stai pagando. Forniscono inoltre piani tariffari a livelli ragionevoli che soddisfano le esigenze del tuo sito Web specifico.

5. Assistenza post vendita

Quanto è affidabile il tuo attuale host web quando devi chiedere aiuto? Quali sono i tempi di attesa? Che ore tengono? Ancora di più, cosa succede se si preferisce essere in grado di eseguire ricerche sui problemi prima di dover attendere un rappresentante? La tua società di hosting ha una base di conoscenza completa a disposizione di tutti i suoi clienti?

Che ne dici di quando hai bisogno di chiamare? I rappresentanti sono ben informati su tutte le linee, che si tratti di vendite, fatturazione o supporto tecnico? Ricevi regolarmente cinque risposte diverse alla stessa domanda da cinque diverse ripetizioni?

Le buone società di web hosting dispongono di un organico ampio, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e dispongono di un team funzionale e uniformemente addestrato in grado di gestire tutti i tipi di problemi e fornire soluzioni coerenti.

Feedback degli utenti di hostingEsempio: feedback degli utenti autentico sul supporto post-vendita di SiteGround.

Il prezzo conta davvero?

Abbiamo tutti sentito il vecchio detto “Ottieni ciò per cui paghi” e, sebbene ciò sia vero in molti casi, non è sempre vero quando si tratta di web hosting.

Più costoso non significa necessariamente meglio. Come ho detto prima, alcune delle peggiori società di hosting là fuori hanno alcune delle tariffe più alte perché depredano i clienti che non sanno di cosa hanno bisogno. Un piccolo prezzo non significa necessariamente prodotti o servizi nel seminterrato.

Alcune compagnie di hosting budget hanno i loro svantaggi. Riducono i costi tagliando le ore per il supporto live o gestiscono il supporto rigorosamente attraverso la chat online (in modo da poter portare a termine cinque conversazioni contemporaneamente – a volte di più). Non aggiornano i loro server al passo con i miglioramenti della tecnologia. Il modo migliore per sapere se il tuo fornitore di hosting web è davvero un affare è fare i compiti e fai le domande giuste.

Scopri quanto è facile accedere al supporto. Ricerca le ultime tecnologie di web hosting e scopri come ogni azienda che consideri le tariffe con la sua capacità di tenere il passo.

Bandiere rosse con società di hosting di bilancio

Ecco alcune cose a cui prestare attenzione quando andare per web hosting a basso costo. Alcuni di questi non fanno necessariamente delle scelte sbagliate, ma possono influire sul rendimento del tuo sito.

Aggiornamenti software non necessari

Le società di hosting budget spesso raccomandano software premium di partner affiliati che probabilmente non ti serve.

Server sovraccarichi

Se vedi un buon numero di recensioni negative che indicano tempi di inattività eccessivi, basse velocità o interruzioni, questo è un segno sicuro che l’azienda ha troppi clienti su una rete sovraccarica.

IP nella lista nera

Se la società di hosting fa affari con molti spammer, il tuo sito potrebbe soffrire di essere in un intervallo IP che è stato vietato in più aree.

Accesso al database MySQL limitato

Qualsiasi host che offre meno di 100 tabelle ti causerà problemi lungo la linea.

Commissioni nascoste

Alcune società di hosting offrono sconti profondi il primo anno, quindi ti sbattono con tariffe ridicole in futuro. Quindi se provi ad annullare, ti schiaffeggiano con un’enorme tassa di cancellazione. Fai i compiti e sai cosa pagherai a lungo termine.

“Quindi, come faccio a scegliere l’host giusto?”

Per i nuovi blogger –

  • Dovresti sempre iniziare con un hosting condiviso accessibile.
  • Se hai appena iniziato, le cose più importanti che dovresti considerare sono la generazione di buoni contenuti, la pubblicità, la creazione di elenchi e-mail e il rispetto dei tuoi canali di social media. Queste aree sono dove dovresti spendere i tuoi soldi.
  • Il tuo provider di web hosting non dovrebbe essere il più grande per te o qualcosa che richiede troppo del tuo investimento (per ora).

Per blogger esperti –

Non appena il tuo blog sta accumulando una quantità sufficiente di traffici (stima approssimativa – 1.000 visite uniche al giorno), è tempo di prendere in considerazione un upgrade dell’hosting per una migliore sicurezza ed esperienza utente.

Personalmente non permetterei all’utilizzo della memoria del blog l’80%. In tal caso, è tempo di prendere in considerazione l’hosting VPS (o dedicato) per migliorare le prestazioni del sito. Tieniti aggiornato sul tempo di attività del tuo blog e sulla velocità di risposta utilizzando strumenti come Bitcatcha, Uptime Robot, Fresh Ping, Pingdom e leggere siti che pubblicano dati reali sulle prestazioni del server come HostScore.

La linea di fondo

La giusta compagnia di hosting è un elemento essenziale per il successo del tuo blog. Scegli saggiamente e fai tutti i compiti. Non tutti gli host web di bilancio forniscono servizi di qualità inferiore, ma è sempre necessario verificare attentamente qualsiasi servizio prima di impegnarsi.

Un’ultima nota: filtraggio attraverso recensioni negative

Da quando ho citato le recensioni, ho pensato che sarebbe stata una buona idea chiarire qualcosa: le recensioni negative non sono sempre una rappresentazione equa di un servizio di web hosting.

Le grandi società di hosting avranno sempre dei clienti scontenti. Come dice il proverbio, “non puoi piacere a tutti”. Le persone tendono a scagliarsi contro aziende per problemi minori o quando hanno aspettative irragionevoli che semplicemente non possono essere soddisfatte, quindi prendi recensioni negative con un pizzico di sale. Cerca modelli nei reclami. Questo è il modo migliore per scoprire dove si trovano i problemi reali, se ne esistono.

Nota: l’articolo è originariamente apparso su Blog WHSR; ora è gestito e aggiornato dallo staff di BuildThis.io.

>

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map