Come implementare la vendita al dettaglio multicanale nel tuo negozio online

Nelle vendite, non ci riuscirai se ti affidi a un singolo canale per il tuo negozio al dettaglio.


Devi diversificare trovando modi diversi per fornire il tuo prodotto o servizio di fronte al tuo pubblico di destinazione. Con una maggiore visibilità e presenza, quindi, arriva maggiore potenziale di vendita.

Certo, non mi riferisco solo ai mezzi online. Se devi fare una vendita togliendo il sedere dalla sedia e vendendo porta a porta, allora tu dovere fallo! Fare profitto significa uscire dalle tue zone di comfort per rendere le persone a proprio agio nell’acquistare da te.

Pertanto, è necessario esaminare la vendita al dettaglio multicanale se si desidera arricchirla con il proprio negozio al dettaglio.

In questo post imparerai cos’è la vendita al dettaglio multicanale e cosa significa offrire ai tuoi clienti un’esperienza di acquisto omnicanale con l’obiettivo di aumentare le vendite e le entrate.

Che cos’è la vendita al dettaglio omnicanale?

La vendita al dettaglio omnicanale è l’approccio per offrire ai consumatori un’esperienza di acquisto unificata più canali di vendita. Oltre al tuo negozio di e-commerce e al negozio di mattoni e malta, puoi fare una vendita da social media, assistenza clienti, app mobili e altri. Inoltre, tutti i canali funzionano insieme per rendere più semplice l’acquisto da parte del tuo negozio.

Poiché l’approccio al dettaglio multicanale richiede di offrire la tua attività su più piattaforme, devi gestire molto meglio il tuo inventario. Non puoi semplicemente fare affidamento su elenchi e fogli tabulati scritti manualmente dal tuo dipendente.

Il famoso costruttore di negozi online come BigCommerce ti consente di connetterti e vendere i tuoi prodotti su diversi mercati.

A causa della vendita al dettaglio omnicanale, è necessario sincronizzare il tuo inventario gestendoli da una singola dashboard. Ogni vendita da canali diversi entra automaticamente nella piattaforma di inventario. Ciò elimina il processo manuale di gestione del tuo inventario e ti consente di concentrarti sulla fornitura di un’esperienza di acquisto omnicanale senza soluzione di continuità per i tuoi clienti.

Un esempio di approccio al dettaglio omnicanale fatto nel modo giusto è Nike. Ogni volta che i clienti accedono a uno dei loro negozi o visitano il loro sito Web, accedono a Esperienza il marchio di abbigliamento sportivo in modi innovativi.

Ad esempio, il suo negozio online, NikeID, offre alle persone un modo per accedere a prodotti esclusivi che non possono acquistare dai suoi negozi locali.

Attraverso l’approccio Nike al dettaglio omnicanale, stanno trasformando le abitudini di acquisto dei clienti. Richiedendo loro di registrarsi per un account NikeID per acquistare determinati prodotti, creano un ecosistema online in cui i loro clienti possono prosperare e divertirsi. Allo stesso tempo, stanno educando i clienti ad acquistare online invece di andare nei negozi poiché il primo è molto più conveniente.

Come sviluppare un’esperienza di vendita al dettaglio multicanale

Non è necessario disporre di una configurazione sofisticata come quella di Nike per la vendita al dettaglio omnicanale. L’importante è creare percorsi diversi che le persone possano acquistare dalla propria attività e sincronizzare tutti i canali per coerenza.

Di seguito sono riportate idee su come iniziare:

1- Utilizzare una piattaforma di gestione dell’inventario

Come accennato in precedenza, è necessario raccogliere tutte le vendite da diversi canali di vendita al dettaglio. In questo modo, ottieni dati accurati non solo sul tuo inventario e sulle scorte di prodotti, ma anche su quanto bene ogni canale vende. Una piattaforma di inventario semplifica notevolmente l’elenco delle vendite e la gestione degli articoli.

shopify pos

Un esempio di tale piattaforma è Shopify POS. La piattaforma consente inoltre di accettare diverse forme di pagamento, applicare sconti e tasse e inviare e-mail o messaggi di testo ai clienti con una ricevuta del loro acquisto, per citarne alcuni. Shopify POS funziona al meglio se stai utilizzando Shopify per il tuo sito di e-commerce (scopri di più su Shopify qui). Tuttavia, puoi anche utilizzare la piattaforma se ti senti a tuo agio nell’usarla.

2- Impostare campagne utilizzando l’automazione del marketing

È difficile tenere il passo con la tua attività di vendita al dettaglio se hai intenzione di vendere manualmente i tuoi servizi alle persone via e-mail o chiamata. Anche se hai intenzione di assumere qualcuno per fare il lavoro per te, quella persona ha bisogno di più del tempo e degli sforzi per portare a termine il lavoro.

Uno strumento di automazione del marketing rende le persone molto più comode per te. Non dovrai digitare le tue e-mail un giorno alla volta per l’invio e determinare quale parte della tua canalizzazione di vendita sono i tuoi contatti. Con uno strumento di automazione del marketing, puoi pianificare le tue campagne e-mail in anticipo al tuo elenco e-mail. Inoltre, puoi profilare accuratamente tutti i tuoi lead e clienti, in modo da avere un’idea più chiara di come farli acquistare di nuovo da te.

automazione marketing mailchimp

Hubspot e Marketo sono due dei principali software di automazione del marketing sul mercato. Tuttavia, se stai iniziando, MailChimp ti consente di raccogliere gratuitamente fino a 2.000 abbonati. Da lì, puoi impostare campagne e-mail che puoi monitorare e misurare per determinare come migliorare le loro prestazioni.

Quando sei pronto per passare alle funzionalità di automazione del marketing, MailChimp si sincronizza con piattaforme di e-commerce come Shopify e Magento in modo da poter estrarre il database dei clienti e utilizzare lo strumento per gestire la canalizzazione di vendita.

3- Trasforma le richieste in vendite con l’assistenza clienti

L’assistenza clienti non è solo per rispondere a domande o dubbi che le persone hanno sulla tua attività. Puoi sfruttare questa opportunità per facilitare le persone ad acquistare prodotti dal tuo negozio, se non migliorare le relazioni con i tuoi sostenitori. Prendi questo grande fan di Virgin Atlantic che ha preso le sue preoccupazioni sul pubblico del marchio su Twitter. Invece di evitare il problema, Il supporto clienti di Virgin è tornato indietro non solo per alleviare il problema, ma per farlo sentire apprezzato e importante.

Costruire buoni rapporti con clienti e potenziali clienti può solo portare cose buone per il tuo marchio. Dal momento che le persone per lo più portano le loro frustrazioni sui social media, devi monitorare i loro messaggi e stabilire un rapporto con ognuno di essi. Citare è uno strumento che aiuta a scoprire queste menzioni in modo da poter toccare la base e migliorare le relazioni con esse.

Zendesk

È inoltre necessario prendere in considerazione la possibilità di facilitare le persone a contattarti online o tramite telefono. Una pagina di contatto generale non è più sufficiente poiché non tutti i problemi che incontrano con il tuo marchio sono gli stessi. Pertanto, uno strumento simile Zendesk rendere le linee di comunicazione aperte e disponibili per le persone e il tuo marchio. Oltre alla chat e alle chiamate online, puoi creare una Knowledge Base. Ti consente di documentare le risposte a tutte le domande poste dalle persone, in modo da poter far sì che il tuo team di supporto le punti.

Conclusione

Molte parti costituiscono un’efficace vendita al dettaglio omnicanale. Hai anche bisogno della tua azienda per passare da offline a online e viceversa. L’approccio al dettaglio omnicanale è una sfida in sé per il tuo negozio al dettaglio.

Tuttavia, offrendo più modi per i clienti di acquistare da te, ne vale la pena. In un mondo in cui i consumatori decidono come servirli, offrire loro un’esperienza di acquisto omnicanale aiuta la tua azienda a vincere, chiara e semplice.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map