5 suggerimenti per la scelta del giusto fornitore di servizi e-mail per la tua azienda

Negli ultimi anni, la stragrande maggioranza delle aziende ha fatto affidamento sull’e-mail marketing per far crescere la propria attività e incrementare le proprie entrate.


L’email marketing ha un ROI di 4.400%. Per ogni dollaro speso per l’email marketing, in cambio vedono $ 44. I dati indicano anche che l’e-mail è la principale fonte di conversioni con un tasso di conversione del 4,38%.

Per fare un confronto, le aziende fanno una media di $ 2 di entrate per ogni $ 1 spendono in pubblicità a pagamento. Nel frattempo, il ROI dei social media può essere estremamente difficile da misurare. Infatti, 52% degli esperti di marketing ammette di avere difficoltà quando rivedono le proprie entrate sui social media.

I numeri non mentono. L’email marketing è un fattore affidabile e comprovato di entrate per marchi di qualsiasi dimensione, provenienti da piccole imprese familiari o negozi di e-commerce globali.

Mentre è vero che l’efficacia dell’email marketing dipende da una varietà di fattori, uno dei più importanti è scegliere il giusto provider di servizi di posta elettronica (ESP), che è spesso molto più facile a dirsi che a farsi.

Effettua una ricerca su Google per il termine “email marketing” e vedrai innumerevoli strumenti di email marketing che puoi utilizzare, ognuno con le proprie funzionalità, gli utenti target e i prezzi. Ciò può rendere la scelta dell’ESP migliore per la tua azienda una decisione molto difficile.

In questo post, ti guideremo attraverso tutti i passaggi che devi intraprendere per scegliere il giusto fornitore di servizi di posta elettronica la tua attività, sia che tu stia provando per la prima volta l’email marketing o che stai cercando migliori alternative al tuo attuale fornitore di servizi di posta elettronica.

Leggi – 5 consigli importanti per scegliere il giusto provider di posta elettronica per le imprese tramite @campaignmonitor dillo a un amico

Suggerimenti per scegliere il giusto fornitore di servizi e-mail

1. Descrivi la tua strategia

Il primo passo nella scelta dell’ESP giusto è capire come si adatterà alla tua strategia globale di email marketing. Puoi delineare la tua strategia ponendoti domande che includono (ma non sono limitate a):

  • Quali obiettivi voglio raggiungere con l’email marketing?
  • Come userò il mio ESP scelto per raggiungere questi obiettivi?
  • Spedirò newsletter? Email promozionali? Inviti per eventi?
  • Voglio creare e-mail utilizzando modelli personalizzabili ottimizzati per dispositivi mobili? O voglio farlo crea e-mail da zero e codificali io stesso?
  • Quali metriche email sono fondamentali per me misurare?
  • Quali tipi di funzionalità mi faciliteranno il raggiungimento del mio obiettivo? È automazione? Segmentazione? O qualche altra funzionalità?

Ci sono tonnellate di strumenti di email marketing a tua disposizione. Ognuno di questi strumenti ha le sue caratteristiche uniche, piani tariffari, integrazioni e utenti target. Porsi domande come quelle sopra elencate ti consentirà di restringere il tuo elenco di opzioni e ti renderà molto più facile decidere.

2. Considera quali funzionalità sono necessarie

Questo è un aspetto essenziale della scelta di un ESP. Le aziende daranno la priorità alle diverse funzionalità in base ai loro obiettivi, ma queste sono le funzionalità che i marketer di posta elettronica utilizzano più spesso.

Modelli

Questa è una funzionalità chiave per molti marketer di posta elettronica. I modelli aiutano i marketer della posta elettronica a creare e-mail di qualità professionale in pochi minuti. Se essere in grado di creare e-mail rapidamente è una priorità, allora dovresti cercare un ESP che abbia una vasta gamma di progetti che possono essere personalizzati per soddisfare le tue esigenze di e-mail, che si tratti di una newsletter, una e-mail di benvenuto o e-mail transazionale.

Fonte: Email davvero buone

Ottimizzazione mobile

Oggi, circa il 53% di tutte le e-mail aperte si verificano su dispositivi mobili. Pertanto, è importante che gli esperti di email marketing inviino email che vengano visualizzate perfettamente sia su dispositivi desktop che mobili. L’uso di un ESP con modelli che rispondono ai dispositivi mobili immediatamente ti impedirà di alienare una parte significativa del tuo pubblico e di perdere conversioni di valore.

analitica

L’unico modo per misurare accuratamente le prestazioni del tuo marketing via email è attraverso l’analisi. Cerca un ESP che abbia una dashboard di analisi che mostri tutte le metriche di marketing e-mail che devi monitorare come aperture e-mail, clic, disiscrittori, coinvolgimento e, naturalmente, ROI. In questo modo, puoi monitorare il rendimento complessivo e il rendimento di campagne specifiche.

Fonte: Monitoraggio campagna

Automazione

Come ogni operatore di marketing digitale, probabilmente hai molto nel tuo piatto. Sei una persona indaffarata che non può permettersi di passare un sacco di tempo ogni giorno solo per l’invio di email. Questo è il motivo per cui la scelta di un ESP con solide capacità di automazione è cruciale. Puoi impostare i flussi di lavoro una volta e il tuo ESP si occuperà di tutto il resto. Ad esempio, puoi impostare tutte le e-mail delle vacanze all’inizio dell’anno e quindi attendere che arrivino le conversioni.

Per un’efficace strategia di email marketing, avere la giusta combinazione di funzionalità nel tuo ESP è fondamentale.

3. Determina il tuo budget

La cosa grandiosa degli ESP è che esiste un ESP disponibile per qualsiasi budget e dimensione aziendale. Esistono strumenti gratuiti che offrono funzionalità barebone e ESP più costosi a livello aziendale con funzioni più sofisticate.

Hai ESP che si rivolgono a piccole imprese con budget limitati, medie imprese con budget leggermente più grandi e aziende Fortune 500 che non hanno problemi a spendere decine di migliaia di dollari ogni mese su un ESP.

Se sei un marketer di posta elettronica per un piccolo negozio di mattoni e malta, non sarebbe pratico per te utilizzare un ESP che costa una quantità esagerata di denaro.

Devi ricordare che l’email marketing non riguarda grandi spese. Piuttosto, si tratta di ottenere le funzionalità di cui hai effettivamente bisogno e di mantenere i costi relativamente bassi. L’ESP più costoso potrebbe non essere necessariamente il migliore per la tua azienda e il tuo set di obiettivi specifici.

Mentre potresti essere tentato di utilizzare e pagare un ESP a livello aziendale, finirai per sprecare risorse preziose se non stai sfruttando le funzionalità aggiuntive.

Marca
Prezzo di partenza
Per 2.000 contatti
Meglio per
Sito web aziendale
Monitoraggio campagna$ 9 / mese$ 29 / meseBlog, piccole e grandi imprese e agenzie.Visita online
GetResponse$ 15 / mese$ 25 / mesePiccole e grandi impreseVisita online
Contatto costante$ 20 / mese$ 45 / mesePiccole e grandi aziende e aziende con requisiti di nicchia come la gestione di eventiVisita online
MailChimp$ 9.99 / mese$ 29.99 / meseBlog, imprenditori e piccole impreseVisita online
AWeber$ 19 / mese$ 29 / meseBlog, piccole imprese e imprenditoriVisita online
Sendinblue$ 81 / meseNon addebita per contattoBlog, imprenditori, piccole impreseVisita online

Quando si decide su un ESP, la chiave è rivedere a fondo i loro schemi di prezzo. La maggior parte degli ESP oggi ha piani mensili a più livelli in cui l’aumento del prezzo è direttamente proporzionale alle caratteristiche e alle inclusioni ottenute. Se non invii email su base regolare, puoi optare per un ESP che offre piani prepagati o piani “pay-per-campagna”.

Alcuni ESP offrono persino prezzi personalizzati a seconda delle tue esigenze specifiche. Quindi, se scopri che le tue esigenze non si adattano a nessun piano prestabilito, allora stai meglio cercando questi tipi di fornitori.

4. Controlla l’assistenza clienti

Il servizio clienti non dovrebbe mai essere un ripensamento. Ci saranno casi in cui avrai bisogno di una piccola guida. E in questi casi, è fondamentale poter contattare facilmente i rappresentanti dell’assistenza clienti competenti e disponibili che possono aiutarti su qualsiasi problema tu possa avere.

Ecco alcuni modi per testare la qualità dell’assistenza clienti di un ESP.

  • Visitare il sito Web dell’ESP e verificare se il provider offre assistenza in tutto il mondo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
  • Chiama il numero dell’assistenza clienti o invia loro un’e-mail e vedi quanto tempo impieghi per ottenere una risposta.
  • Sfoglia il sito Web dell’ESP e vedi se hanno guide o altre risorse che descrivono in dettaglio il funzionamento delle funzionalità dell’ESP. Molti ESP caricano video tutorial, quindi cerca anche quelli.
  • Controlla se il sito web dell’ESP ha una sezione FAQ dedicata.

Più spesso, la differenza tra uno strumento gratuito e un ESP a pagamento risiede nel supporto clienti. Sì, stai risparmiando denaro utilizzando un ESP gratuito. L’avvertenza qui è che non otterrai supporto nel caso in cui qualcosa vada storto. D’altra parte, se paghi per utilizzare un ESP, una cosa che è sempre inclusa nel tuo piano è l’assistenza clienti.

Incartare

Spero che, dopo aver letto questa guida, avrai un quadro molto più chiaro di ciò che ti serve esattamente dal tuo ESP. Basta tenere presente che non esiste “ESP migliore”. Ogni ESP ha i suoi vantaggi e svantaggi. Puoi solo scegliere l’ESP più adatto a te, ai tuoi obiettivi e al tuo budget.

Ash Salleh è il direttore SEO di Campaign Monitor, dove lavora a stretto contatto con i team di contenuti, copia e analisi per migliorare l’ottimizzazione a livello di sito. Prima di lavorare in Campaign Monitor, ha anche fornito competenze di SEO e marketing digitale presso Zappos e Axiata Digital. Connettiti con Campaign Monitor attivato Facebook e LinkedIn.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map