10 suggerimenti per l’ottimizzazione dei motori di ricerca utilizzabili per i neofiti

L’ottimizzazione SEO o dei motori di ricerca è un termine generico che comprende tutti gli sforzi intrapresi da un team per garantire che il proprio business online o il sito Web ottengano maggiore visibilità nelle pagine dei risultati di ricerca (SERP). Esistono molti modi per aiutarti a ottenere un posizionamento più elevato nelle SERP. L’obiettivo principale di un SEO è trovare un modo che aiuti a ottimizzare organicamente la pagina.


Nel caso in cui tu fossi nuovo, ecco le 10 cose SEO che devi sapere (e fare) quando ottimizzi il tuo sito per una migliore classifica delle ricerche.

1. Migliora la velocità di caricamento della pagina

Cosa fai se atterri su una pagina che impiega troppo tempo a caricarsi?

Premi il pulsante Indietro e aprirai un sito Web diverso. Se questo sta accadendo per il tuo sito Web, allora è una causa di allarme, come velocità della pagina è uno dei fattori di ranking di Google.

Il caricamento lento della pagina è un grande no. Anche se pensi che la velocità della pagina non abbia importanza nella classifica, devi pensare all’esperienza dell’utente. Alla fine, vuoi un utente soddisfatto e una pagina a caricamento lento non è qualcosa che un utente vorrebbe.

Pertanto, è importante aumentare la velocità di caricamento della pagina mediante decluttering.

SEO Basic - Migliora il caricamento della paginaGoogle Page Speed ​​Insights analizza il contenuto della tua pagina web e fornisce suggerimenti per migliorarlo.

Per verificare la velocità del tuo sito Web, puoi utilizzare PageSpeed ​​Insight di Google. Ti aiuterà a controllare la velocità della tua pagina, una alla volta, e fornirà un feedback sul rendimento della tua pagina. Entrambe le versioni desktop e mobile. Questa informazione ti è utile quando ottimizzi la tua pagina.

Ecco alcuni modi che possono aiutarti ad aumentare la velocità della tua pagina:

  • Ridurre le dimensioni dell’immagine: Comprime le tue immagini in modo che non occupino molto spazio. Non ridurre la qualità, riduci solo le sue dimensioni. Puoi usare Strumento Canva per la modifica e la compressione delle immagini. Per gli utenti di WordPress, alcuni plugin possono comprimere e ottimizzare automaticamente le immagini.
  • Rimuovi HTML inutile: Ridurre il codice HTML inutile può aiutare a migliorare la velocità di caricamento della pagina. Strumenti come Striscia HTML e StripHTML può aiutarti a ripulire il tag e la formattazione HTML disordinati.
  • Ottieni un web hosting migliore: Passare a un hosting aziendale ad alte prestazioni è il modo più rapido per aumentare la velocità della pagina. TTFB e tempo di attività del server sono due fattori principali da controllare quando si osservano le prestazioni del server.

Se il tuo sito funziona su WordPress, ecco altri suggerimenti per l’ottimizzazione della velocità.

2. Genera contenuti utili

Quando scrivi contenuti per la tua pagina, concentrarti solo sui motori di ricerca è un grosso errore. Alla fine della giornata, gli utenti sono le persone che pagano le bollette. Quindi, devi scrivere contenuti pertinenti e importanti per loro.

Google e altri motori di ricerca comprendono importanza del contenuto di qualità. Vogliono contenuti che abbiano una visione a lungo termine e comprendano la necessità degli utenti. Invece di concentrarsi sulle parole chiave, vogliono contenuti corrispondenti l’intenzione dell’utente.

Ciò non significa che l’uso delle parole chiave non sia importante. Devi scrivere per gli umani e ottimizzare per il motore di ricerca usando parole chiave che mostrano l’intento dell’utente.

I motori di ricerca oggi sono abbastanza intelligenti da capire cosa desidera un utente durante la ricerca. Utilizzando le parole chiave LSI, offre più contesto ai tuoi contenuti.

SEO Basic: usa parole chiave LSI nei tuoi contenutiLe parole chiave LSI (Latent Semantic Indexing) sono parole comunemente trovate insieme all’interno di un singolo argomento e semanticamente correlate tra loro.

I termini di ricerca correlati a Google che vengono visualizzati alla fine di SERP sono un’ottima fonte per trovare queste parole chiave LSI. Generatore di parole chiave LSI è un altro strumento utile per scoprire le parole chiave LSI e le parole chiave Long Tail.

Con le parole chiave LSI, hai la possibilità di aumentare la visibilità dei tuoi contenuti sul motore di ricerca.

3. Ottimizza per dispositivi mobili

Oggigiorno, molte persone utilizzano i dispositivi mobili per visitare siti Web o blog, pertanto Google ha ottimizzato i dispositivi mobili uno dei fattori di classifica. Significa che devi assicurarti che il tuo sito Web abbia un design reattivo per dispositivi mobili e carichi rapidamente su di esso.

Per migliorare la SEO e l’esperienza utente, è importante ottimizzare le tue pagine per dispositivi mobili e browser diversi (ecco a a portata di mano una comoda checklist di controllo).

Ecco tre semplici modi per sapere se il tuo sito è ottimizzato per dispositivi mobili o meno:

  • Google Chrome: Apri il tuo sito Web in Chrome e fai clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina. Scegli Ispeziona e trova l’icona Toggle Device Toolbar. Fai clic sull’icona per verificare la reattività del tuo sito Web. Puoi trascinare il bordo per vedere se il sito Web sembra corretto in diverse dimensioni. Se il contenuto appare confuso o le immagini pixelate, non sono ottimizzate per i dispositivi mobili.
  • Strumento per i webmaster: Lo strumento per i webmaster di Google può mostrare il rapporto sull’usabilità mobile sul tuo sito. Ti mostrerà quale pagina ha problemi di usabilità quando viene visualizzata su dispositivi mobili. Devi verificare la proprietà del tuo sito Web con la console di Google prima di utilizzare questo.
  • Test di Google: Google offre un sito Web in cui è possibile controllare ottimizzazione per dispositivi mobili di una pagina anche tu non hai accesso alla console di Google. Basta copiare e incollare l’URL della pagina e fare clic su Prova URL. Ti dirà se la pagina specifica è ottimizzata per i dispositivi mobili e perché e perché.

Per creare un sito ottimizzato per dispositivi mobili, ecco i suggerimenti che puoi seguire:

  • Usa layout fluidi che il design del tuo sito web può adattare a tutte le dimensioni e tipi di schermo.
  • Usa le immagini compresse in modo che il sito si carichi velocemente sui dispositivi mobili.
  • Riduci o rimuovi tutto il codice indesiderato dal tuo sito web.
  • Non utilizzare il flash per i tuoi siti poiché gli utenti di dispositivi mobili non possono visualizzare gli elementi flash sui loro telefoni.
  • Limitare l’uso dei popup sui cellulari.
  • Usa più spazio bianco nel tuo design poiché gli utenti possono concentrarsi sulla lettura dei tuoi contenuti.

4. Mantieni il tuo URL breve

Esistono due tipi di URL, uno come https://www.xyz.com/articles/322345.php e il secondo come https://www.xyz.com/how-to-lose-weight.

Ora, dimmi quale tra i due URL è facile da comprendere? Il secondo perché afferma chiaramente che si tratta di come perdere peso, ma il primo ti fa indovinare.

SEO Basic: mantieni il tuo URL breveGli URL più brevi tendono a posizionarsi meglio rispetto agli URL lunghi.

Dal punto di vista SEO, è importante utilizzare un URL come il secondo, qualcosa di breve e descrittivo. Perché? Perché:

Se un sito è basato su WordPress, cambiare una struttura URL è molto semplice. Basta andare alle pagine e modificare i permalink della pagina con l’URL desiderato. È tutto ciò che devi fare per modificare la struttura dell’URL.

Se hai modificato l’URL, assicurati di aggiungere il reindirizzamento 301 al tuo vecchio URL. Pertanto, non viene perso traffico e i visitatori non si imbattono in una pagina di errore 404 quando visitano il vecchio URL. Puoi farlo aggiungi il codice in .htaccess per reindirizzare la pagina o usando un plugin come Reindirizzamento SEO o WP 301 reindirizzamenti.

Suggerimento SEO # 4 utilizzabile: mantieni il tuo URL breve! – Gli URL descrittivi più brevi tendono a posizionarsi meglio nei SERP. #SEOtips dillo a un amico

5. Semplifica la navigazione del sito Web

La navigazione del sito web contiene probabilmente i collegamenti più importanti sul sito. I collegamenti di navigazione aiutano gli utenti a trovare contenuti sul tuo sito. Allo stesso tempo, i collegamenti indicano anche ai crawler dei motori di ricerca quali pagine sono importanti per te.

In breve, è una pratica SEO fondamentale per semplificare la navigazione del sito sia per l’esperienza degli utenti che per i crawler dei motori di ricerca. Dai la priorità ai tuoi contenuti raccontando agli utenti e ai crawler le tue pagine importanti. Dai un modo semplice per accedere a quelle pagine.

Ecco alcuni comuni tipi di navigazione del sito:

  • Navigazione a barra singola
  • Navigazione a doppia barra
  • Navigazione a discesa
  • Navigazione a discesa con flyout

La migliore navigazione del sito Web è la migliore per l’esperienza dell’utente.

Questo perché, se gli utenti non riescono a trovare facilmente cose sul tuo sito, se ne andranno immediatamente. Ciò aumenterà la frequenza di rimbalzo, il che è negativo per la SEO.

6. Aggiungi immagine descrittiva alt

Oltre ad aiutare gli utenti con disabilità visive, aggiunge testo alternativo (tag alt) può fornire immagini con un contesto migliore. I tag alt nell’immagine possono aiutare i crawler dei motori di ricerca a indicizzare correttamente un’immagine.

Se un’immagine non riesce a caricarsi, il tag alt descrittivo aiuterà gli utenti a capire di cosa tratta l’immagine. Ciò di cui hai bisogno è assicurarti che la descrizione e il nome del file dell’immagine siano pertinenti e accurati.

SEO Basic: usa il testo alternativoIl testo evidenziato mostra il testo alternativo (attributo alt) dell’immagine.

Sebbene i motori di ricerca siano migliorati nel corso degli anni, i crawler di ricerca non riescono ancora a “capire” le immagini su un sito Web. Potresti perdere la possibilità di classificare le tue immagini se i motori di ricerca non le interpretassero correttamente.

Ecco alcuni suggerimenti per scrivere un buon testo alternativo:

  • Sii il più specifico possibile quando descrivi le immagini
  • Usa le parole chiave nell’immagine
  • Mantieni la descrizione pertinente
  • Evita di usare immagini come testo

Scrivere un tag alt descrittivo è il SEO di base che aiuta i motori di ricerca a capire la tua immagine e indentarla di conseguenza. Se vuoi che Google e altri motori di ricerca classifichino la tua immagine più in alto, devi ottimizzarla.

7. Utilizzare il markup dello schema

Il markup dello schema aiuta Google a capire cosa include la tua pagina. Una pagina nei risultati di ricerca di Google con immagini, recensioni e stelle è un esempio di markup dello schema.

Le persone tendono a controllare il collegamento con immagini o stelle, e quindi il CTR di quelle pagine aumenterà con uno schema.

SEO Basic: utilizza il markup dello schemaEsempio di markup dello schema in SERP.

Secondo il casi studio, le società di vendita al dettaglio possono ottenere un aumento fino al 30% del traffico organico utilizzando il markup strutturato.

Con un uso corretto dello schema, puoi dire molto di più sulla tua pagina, come autore, posizione, costo, codice ISBN e così via. Anche se non influisce direttamente sulle classifiche, può avere un impatto positivo sulla pagina, il che è una buona idea.

SEO di base: utilizza l'helper di markup dei dati strutturati di GoogleUtilizzo dell’helper di markup dei dati strutturati di Google per generare lo schema.

Ecco come puoi implementare il markup dello schema nella tua pagina:

  • Vai a Google supporto per il markup dei dati strutturati.
  • Seleziona il tipo di dati che desideri contrassegnare tra le ampie opzioni che vedi.
  • Incolla l’URL del blog / articolo da contrassegnare e fai clic su Avvia tag.
  • Evidenzia gli elementi che vuoi contrassegnare come il nome dell’articolo.
  • Aggiungi quanti più markup degli elementi puoi come nome, autore, data di pubblicazione, ecc
  • Fai clic su Crea HTML una volta terminato.
  • Vai al tuo CMS o codice sorgente, quindi aggiungi la parte evidenziata nei punti appropriati.

Oltre all’assistente per il markup dei dati strutturati di Google, esistono altri strumenti alternativi:

Per scoprire quali pagine necessitano di markup dello schema, cerca le pagine principali per le stesse parole chiave a cui ti rivolgi. Ricorda che il tuo obiettivo è quello di ottenere prestazioni migliori nella SERP e di fronte agli utenti.

Suggerimento SEO utilizzabile n. 7 – Usa il markup dello schema! – Utilizzando il markup strutturato, hai la possibilità di aumentare il 30% del traffico organico. #SEOtips dillo a un amico

8. Aumentare la leggibilità del contenuto

Google ha iniziato a classificare le pagine in base ai segnali degli utenti come tempo trascorso sulla pagina. Se la tua scrittura è troppo difficile da capire, l’utente lascerà la tua pagina e questo influenzerà le tue classifiche.

Per assicurarti che ciò non accada, usa un linguaggio semplice. La maggior parte degli utenti desidera leggere contenuti di facile comprensione, quindi non abusare di grandi parole o gergo tecnico nel tuo articolo. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere semplice la scrittura:

  • Usa un linguaggio semplice. Ad esempio, se puoi usare la parola “vicino”, allora scrivila invece di usare “prossimità”.
  • Mantieni le frasi brevi.
  • Scrivi in ​​modo informale, come se stessi parlando al pubblico. Non rendere i tuoi contenuti come scrivere un saggio.
  • Usa sempre la voce attiva nei tuoi contenuti.

Ora considera le seguenti due frasi e dimmi quale è più conciso e ti interesserebbe? Ad esempio, ho molti libri. Oppure, ho 20 libri nella mia biblioteca personale.

Preferisco quello successivo.

Scrivere in frasi chiare e concise aiuterà sicuramente ad aumentare la leggibilità dei contenuti.

Ecco alcuni strumenti che possono aiutarti a scrivere contenuti migliori:

  • Hemmingway App: Ti dà un’idea del tuo stile di scrittura. Com’è facile leggere la tua copia. Le frasi complesse che hai che rendono la tua scrittura difficile da capire. Inoltre, evita di usare frasi passive nella tua scrittura.
  • Grammarly: Per la modifica dell’articolo per ortografia e grammaticale errori.

9. Scrivi buoni tag per titoli e meta descrizioni

Il meta descrizioni e tag del titolo non influisce direttamente sul posizionamento delle SERP. Ma i meta tag ben scritti possono aiutare ad aumentare la percentuale di clic (CTR) degli utenti, il che è importante. Google ti considererà un buon risultato se più persone fanno clic sui tuoi collegamenti in SERP. Di conseguenza, la tua pagina si posizionerà più in alto.

Lo studio mostra che la percentuale di CTR ha una rilevanza diretta per la posizione (fonte).

Una meta descrizione è la breve descrizione (massimo 156 parole) della tua pagina. Le descrizioni appariranno come paragrafo sotto il tuo URL nei risultati di ricerca. La tua meta descrizione dovrebbe essere chiara e pertinente ai tuoi contenuti. Puoi anche includere parole chiave e un invito all’azione come Scopri di più! incoraggiare gli utenti ad agire.

I tag del titolo, invece, vengono visualizzati nei risultati dei motori di ricerca come titolo cliccabile. Sono un fattore importante che aiuta i motori di ricerca a comprendere la tua pagina. Spesso, i tag del titolo sono la prima impressione che gli utenti hanno della tua pagina.

Mantieni i tag dei titoli brevi (consigliati con meno di 60 caratteri) e includi parole chiave primarie. Le parole chiave utilizzate verranno evidenziate nei risultati della ricerca. Quindi, scegli le parole chiave con saggezza, ma non abusarne. Sebbene Google non abbia penalizzato l’utilizzo di titoli lunghi, crei una brutta esperienza utente per riempire il tuo titolo di parole chiave.

Ecco alcuni strumenti utili che puoi esplorare:

10. Modera i tuoi commenti

Non disattivare i tuoi commenti; invece, tienili attivi perché aiuta a costruire una comunità. Quando le persone commentano il tuo post, mostra che si preoccupano e lo stanno leggendo. Devi solo filtrare i commenti spam.

La comunità SEO è d’accordo con il fatto che i commenti hanno un impatto sul SEO. I commenti sono fondamentalmente contenuti generati dagli utenti sulla tua pagina web. È possibile aumentare la qualità della pagina.

Ecco lo snippet in primo piano estratto dal commento dell’utente.

Alcuni commenti sono di qualità abbastanza elevata che Google ha ignorato il contenuto principale della pagina e tirare dai commenti per uno snippet in primo piano. La conversazione in corso sulla tua pagina Web è anche l’elemento che mantiene aggiornati i tuoi contenuti. Consentendo i commenti sul tuo blog, mostra che apprezzi i pensieri del tuo lettore.

Inoltre, a servizio di commento sul blog ti dà anche un’opportunità per il collegamento interno.

D’altra parte, puoi utilizzare la strategia di commento sul blog per reindirizzare il traffico al tuo sito. Scrivi un commento perspicace e rimanda un link al tuo sito web se c’è una possibilità. L’uso del commento è un ottimo modo per costruire una relazione tra siti Web.

Leggi – 10 suggerimenti per l’ottimizzazione dei motori di ricerca utilizzabili per i neofiti di Kavita @dreamerkavita di @canva #SEOtips dillo a un amico

conclusioni

Per ricapitolare, ecco i 10 consigli SEO di base che ti aiuteranno a migliorare il tuo gioco SEO:

  • Migliora la velocità di caricamento della pagina
  • Genera contenuti utili
  • Ottimizza per dispositivi mobili
  • Mantieni il tuo URL breve
  • Semplifica la navigazione del sito Web
  • Aggiungi un’immagine descrittiva alt
  • Usa markup schema
  • Aumenta la leggibilità dei contenuti
  • Scrivi un buon meta tag
  • Modera i tuoi commenti

Quando si tratta di SEO ci sono tonnellate di tecniche che puoi usare. Ma i suggerimenti di cui sopra sono abbastanza buoni per iniziare.

Kavita Paliwal è la Specialista di sensibilizzazione con la redazione di Content presso Canva. Quando non è incollata al suo laptop, può essere trovata a fare piani di viaggio che raramente accadono. Connettiti con Kavita cinguettio e LinkedIn.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map